Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Carcere di Messina, il deputato Siracusano: “Subito tamponi per prevenzione coronavirus”

MESSINA. Il deputato di Forza Italia Matilde Siracusano ha visitato questa mattina il carcere di Gazzi. Siracusano ha riferito di aver trovato il penitenziario in buone condizioni: celle dignitose e pulite, nessun rischio di sovraffollamento e un ambulatorio speciale per ogni reparto. Quello che andrebbe fatto quanto prima è procedere ai tamponi sui detenuti per monitorare eventuali casi di Covid 19. “In questo momento – ha spiegato Siracusano – per la tranquillità dei detenuti e degli operatori, occorrerebbe avere al più presto i tamponi per stabilire la positività o meno al Covid 19 di eventuali casi sospetti. È assurdo che non siano stati ancora forniti questi fondamentali dispositivi di prevenzione”.

Il deputato, che durante la visita ha elogiato la direttrice Angela Sciavicco, gli agenti di Polizia penitenziaria e tutto il personale del carcere per il loro prezioso ed efficiente lavoro, ha inoltre

riferito che: “Nel carcere è stato allestito un reparto dedicato da utilizzare in caso di contagi per il completo isolamento dei detenuti, ed esternamente è stata collocata una tenda pre-triage per visitare in modo accurato i nuovi ingressi. Purtroppo la struttura deve fare i conti con una significativa carenza di organico. Per funzionare al meglio, Gazzi avrebbe bisogno di altri 50 agenti di Polizia penitenziaria. Per di più, nel carcere esisteva un reparto di chirurgia funzionante, che dal 2016 senza una precisa motivazione risulta dismesso. Un vero peccato per un’eccellenza adesso inutilizzata”. In merito alle tre criticità evidenziate, carenza di personale, reparto di chirurgia fermo e mancanza di test, Siracusano ha assicurato che si attiverà nei prossimi giorni per capire i motivi e per trovare soluzioni.