Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Calunnie su Facebook

Gentile avv. Trimarchi, alcuni giorni fa, visionando il profilo facebook di un’amica, mi sono accorta che una conoscente aveva inserito in calce ad una foto dove ero ritratta insieme ad amici dei commenti poco gradevoli nei miei confronti. Ho scritto un messaggio privato all’autrice del commento (peraltro non presente tra le mie amicizie) chiedendo spiegazioni e mi è stato risposto  con un messaggio molto offensivo e denigratorio della mia persona e della mia professionalità. Ho intenzione di denunciare la persona in questione e vorrei avere qualche chiarimento. Grazie, Clorinda F. 

Gentile Clorinda, in effetti Lei può denunciare la persona che l’ha offesa in quanto a mio avviso sono configurabili nel suo caso i reati di ingiuria e diffamazione. L’utilizzo improprio

di facebook ha condotto alla facile consumazione di reati quali la diffamazione e l’ingiuria. I tribunali di tutta Italia hanno iniziato ad essere chiamati a decidere sulle prime richieste di risarcimento per danni, morali e non patrimoniali, a fronte di diffamazione ed ingiurie avvenute tramite face book.

Emblematica è la sentenza n° 770 del 2 marzo 2010 del Tribunale di Monza, che ha sentenziato che “l’utente di social network (nel caso di specie facebook) che sia destinatario di un messaggio lesivo della propria reputazione, dell’onore e del decoro, ha diritto al risarcimento del danno morale o non patrimoniale a carico dell’autore del messaggio medesimo”. Lei potrà quindi sporgere denuncia contro l’autore dei messaggi e dei commenti a lei rivolti e, corredandoli con la stampa dei suddetti messaggi, sporgere denuncia.  

Per contattare l’avv. Clelia Trimarchi scrivere a clelia.trimarchi@hotmail.it