#Caltanissetta. Sfruttava nigeriana, a Gela arrestato ghanese

Prostituta (www.vita.it)Un ghanese di 30 anni è stato arrestato dalla polizia di Gela, in provincia di Caltanissetta, perché avrebbe fatto trasferire nella cittadina, promettendole un lavoro, vitto e alloggio, una donna nigeriana di 40 anni, costringendola poi a prostituirsi, anche con un minorenne.

La donna sarebbe stata in più occasioni malmenata. Il ghanese deve rispondere di sfruttamento della prostituzione, lesioni, violenza sessuale e violenza privata. A denunciare l’uomo è stata la vittima, che si è rivolta

alla polizia dopo essere riuscita a fuggire.

Secondo quanto accertato dagli inquirenti, l’uomo avrebbe organizzato un incontro tra la donne con due clienti per consumare un rapporto sessuale al costo di 20 euro ciascuno, soldi consegnati allo stesso ghanese.

Avrebbe poi costretto la vittima durante la notte ad avere rapporti sessuali con lui. Dopo averla strattonata, aggredita e spogliata l’avrebbe violentata. Il giorno successivo avrebbe organizzato un altro incontro con un minorenne, rapporto sessuale che non andò a buon fine perché la vittima si sarebbe opposta. La donna avrebbe tentato più volte di fuggire, ma l’uomo l’avrebbe sempre picchiata con un bastone. (www.vita.it)

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.