Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Caltanissetta. Sequestrati oltre 500 articoli in negozio cinese

Guardia di Finanza negozioPotenzialmente pericolosi per la salute gli articoli sequestrati dalle fiamme gialle dal Nucleo Mobile della Compagnia della Guardia di Finanza di Caltanissetta.

Oltre 550 pezzi di varia natura, privi di una serie di indicazioni previste dalla vigente normativa comunitaria e nazionale a tutela dei consumatori.

Ieri i finanzieri hanno effettuato un controllo presso un importante esercizio commerciale nisseno gestito da cittadini di nazionalità cinese, per verificare, oltre al rispetto delle norme fiscali e contributive, la regolarità dei prodotti commercializzati di materiale elettrico destinato agli usi domestici.

L’attività svolta consentiva di sequestrare quasi 570 pezzi tra lampadine, accessori elettronici, scaldini elettrici, asciugacapelli, ventilatori, carica batterie, prese e ciabatte elettriche, articoli per la casa, nonché circa 600 metri di luminarie natalizie led color, che sono risultati non in regola e non conformi alle norme sulla sicurezza dei prodotti.

I militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Caltanissetta hanno sottoposto a sequestro oltre 570 confezioni di prodotti elettrici di vario genere anche in ragione dell’assenza delle previste prescrizioni ed istruzioni in lingua italiana, in violazione delle norme del Codice sul Consumo, le quali prevedono, proprio al fine di consentire la tracciabilità del prodotto e anche allo scopo di mettere in condizione l’acquirente-consumatore di valutare la qualità del prodotto stesso, che le indicazioni sulla scatola siano anche in lingua italiana.

Il valore della merce sequestrata ammonta complessivamente a oltre 6.200 euro. I prodotti sequestrati dai Finanzieri saranno ora messi a disposizione della Camera di Commercio di Caltanissetta che comminerà la sanzione al titolare dell’attività commerciale.

Si tratta di sanzioni amministrative che nel massimo applicativo legato alla pericolosità possono anche arrivare a oltre 70.000 euro. Sempre la Camera di Commercio deciderà sulla destinazione dei prodotti e sulla eventuale loro analisi di laboratorio per accertare la conformità alle vigenti normative. Il servizio si inquadra in una più ampia attività di controllo svolta quotidianamente dalla Guardia di Finanza a tutela degli interessi non solo dei consumatori finali che possono trovarsi ad acquistare in maniera inconsapevole, soprattutto in questo periodo dell’anno, materiale elettrico e giocattoli pericolosi per la salute, ma anche di tutti quegli esercizi commerciali che operano nel rispetto assoluto delle leggi dello Stato.