Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Caltanissetta. Omicidio Ritrovato, due condanne a 20 anni

Tribunale giustiziaIl GUP di Caltanissetta Francesco Lauricella ha condannato a 20 anni di reclusione i componenti la cosca mafiosa di Riesi Giuseppe Cammarata e Massimo Amarù, ritenuti colpevoli dell’omicidio dell’imprenditore edile di Licata Francesco Ritrovato.

L’uomo era stato ucciso a colpi di pistola a giugno 2004 nella periferia di Butera.

Giuseppe Cammarata, figlio del boss Pino Cammarata, e Massimo Amarù avevano ammesso di avere preso parte al delitto, ma hanno confessato soltanto le loro responsabilità senza indicare altre persone.

Secondo l’accusa, Ritrovato era stato costretto a garantire la latitanza del boss Vincenzo Cammarata e poi, sospettato di avere fornito informazioni alle forze dell’ordine sul luogo in cui era nascosto quando questi fu arrestato, fu ucciso.

 

 

 

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.