#Caltanissetta. Falsi braccianti agricoli, due arrestati e 135 denunciati

CIPRIAN_CORNEANU
Ciprian Corneanu
 Massimo Franco Maurici
Massimo Franco Maurici

Avevano costituito una società agricola al solo scopo di costituire finti rapporti di lavoro per truffare l’INPS. Scattano le manette per un italiano e un romeno residenti a Riesi.

La Guardia di Finanza di Caltanissetta, in collaborazione con i militari della Stazione dei Carabinieri di Riesi, nell’ambito dell’operazione Sine die, ha arrestato  Massimo Franco Maurici e Ciprian Corneanu e denunciato 135 falsi per truffa all’INPS per un importo

di oltre 800 mila euro. I due arrestati sono accusati, a vario titolo, anche di truffa aggravata per il conseguimento delle erogazioni pubbliche, estorsione, falsità ideologica e in scrittura privata.

Le misure restrittive, disposte dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Caltanissetta, sono la conseguenza di lunghe indagini iniziate nel 2012 dopo una verifica fiscale alla Carosello 2010 Società agricola semplice.

La società, tramite falsi documenti di locazione,  aveva una disponibilità di circa 25 ettari e impiegava 135 braccianti agricoli. Ma in realtà, Corneanu e Maurici assumevano fittiziamente i dipendenti per il periodo minimo di 51 giorni previsti dalla legge per ottenere le prestazioni previdenziali previste: disoccupazione agricola, indennità di malattia, di maternità e assegni familiari.

Il GIP di Caltanissetta ha anche disposto il sequestro preventivo di denaro, conti correnti e beni mobili e immobili nella disponibilità di Corneanu e Maurici per un ammontare pari alla cifra della somma dell truffa.

 


Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.