Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Calciomercato, Lagomarsini in comproprietà

Ettore Lagomarsini

Ci sono quelli che fanno i gol. E ci sono quelli che evitano di prenderne. Gli uni non meno determinanti degli altri. Tanto più se la scalata alla promozione impone un approccio per nulla spregiudicato alle gare, giornata dopo giornata. A racimolar punti.

Ettore Lagomarsini, classe ’93, è uno di quelli che i gol li evita, che toglie dagli impicci, che rimedia, che contribuisce in modo saliente al risultato finale di una gara.

Ancora giovanissimo, giunto in prestito da Genova l’estate scorsa dopo aver militato nella Primavera rossoblu, ha disputato nella stagione 2012/2013 un campionato da portiere navigato vestendo la maglia dell’A.C.R. Messina.

Trenta presenze, due rigori parati, decisivo in numerose occasioni. Ampi margini di miglioramento, questo sì. Ché la strada innanzi è ancora lunga. Eppure già dopo il 5 maggio Lagomarsini era il nome più ricorrente tra coloro i quali si auspicava e si auspica potessero disputare la Lega Pro in giallorosso.

Così la dirigenza non ha indugiato a garantirsene la permanenza. Finita la parentesi Poule Scudetto, si è cercato quel l’accordo con il Genoa, che al momento detiene il cartellino dell’estremo difensore, che potesse appunto fermare il giovane a Messina.

Una soluzione utile allo stesso Lagomarsini che crescerebbe ancora un po’ in questa piazza calorosa, confortato da una società di prim’ordine e ulteriormente stimolato da nuovi obiettivi.

Pare un accordo verbale sia stato raggiunto. Formula scelta quella della comproprietà con diritto di riscatto del club ligure. Solo un arrivederci, pertanto, quello di Ettore Lagomarsini alla squadra peloritana dopo il rompete le righe del tecnico Catalano.

Ad attenderlo adesso la meritata vacanza. Con qualche certezza in più però. E con la prospettiva, assai rassicurante se vogliamo, di una stagione ancora sulle rive dello Stretto.