Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Calcio. Vigilia Messina-Cosenza, Di Napoli: “Il San Filippo dovrà essere il nostro fortino”

ACR MessinaStamane si è presentato ai microfoni dei giornalisti Arturo Di Napoli nella sala stampa del San Filippo, per la consueta conferenza stampa di presentazione del match di domani contro il Cosenza.

Il primo passaggio però non poteva che riguardare l’emozione e il brivido che scorrerà nella schiena del tecnico giallorosso sulla panchina del Messina. “Sì, è un debutto che mi emoziona -ha dichiarato. Vorrei però vedere la compattezza dell’intera città: mi piacerebbe che Messina si attaccasse finalmente a questo carro. Sono teso, ma allo stesso tempo lucido. Per me sedersi su questa panchina, in questo stadio, è un sogno che si realizza. Il San Filippo dovrà essere il nostro fortino”.

Dopo Monopoli e Benevento i ragazzi di Di Napoli sono attesi dalla terza fatica in pochi giorni e l’allenatore lombardo punta l’attenzione sulle condizioni fisiche dei suoi. “Sono curioso di vedere se siamo sulla strada giusta. Dopo Benevento non c’è stato il tempo di esultare -aggiunge. Abbiamo problemi lì in mezzo: anche Biondo e Bramati dovranno stringere i denti. Tavares? La condizione non è ottimale ma ha grande entusiasmo. Ci aspettiamo molto da lui, ma non lo carichiamo di eccessive aspettative”.

Dopo aver parlato della propria squadra il focus si è spostato sugli avversari, Ecco le

considerazioni di Di Napoli sul Cosenza: “I rossoblù sono una squadra interessante, che si conosce e che si è migliorata rispetto alla passata stagione. L’approccio dovrà essere uguale anche in casa. Dovremo essere più decisi, ma ci vuole tempo. Ci alleniamo insieme da poco più di due settimane. Al Vigorito comunque il mio Messina si è già visto, perché abbiamo dimostrato che venderemo cara la pelle ovunque. Il Benevento ha una grande rosa ma ci ha sottovalutato, potevamo fare qualcosa in più nelle ripartenze”.

L’ultimo passaggio della conferenza stampa è incentrato sul reparto arretrato. “Tutti sono in corsa per un posto -dichiara. Barilaro, ad esempio, si è fatto trovare subito pronto. Dobbiamo essere intelligenti anche nel saperci gestire, considerato il ritardo accumulato e il tour de force imposto dal calendario. Questa settimana comunque faremo un’integrazione di preparazione”.

Le due compagini si sfideranno domani al San Filippo, dove negli ultimi precedenti si sono sempre spartiti la posta in gioco. Gli ultimi tre incontri infatti sono terminati sullo 0-0. L’ultimo precedente fra le due squadre è quello del 21 marzo scorso, match nel quale il portiere Berardi respinge il rigore di Calderini e salva i giallorossi.  L’estremo difensore domenica non ci sarà a causa della squalifica.

L’incontro sarà diretto da Mauro D’Apice di Arezzo ad aiutare il fischietto toscano ci saranno Genny Sbrescia di Castellammare di Stabia e Paolo Napolitano di Napoli. L’appuntamento per l’esordio casalingo dell’ACR Messina è per domani alle 17.30 al San Filippo.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.