4962

#Calcio. Termina 1-1 tra Messina e Catanzaro: a Olivera risponde Tavares

5191

Messina CatanzaroTermina come lo scorso anno il match tra Messina e Catanzaro: succede tutto nella ripresa, con le reti di Olivera e Tavares rispettivamente al 13′ ed al 22′. Pareggio che forse sta un po’ stretto al Messina, certamente più pericoloso degli avversari, andati in rete nell’unica vera occasione della loro partita.

Il Messina si presenta con tre cambi rispetto al derby perso contro il Catania: Berardi tra i pali, difesa a quattro con Mileto e Zanini sulle fasce, Martinelli e De Vito al centro. Al centrocampo conferma per Baccolo, Giorgione e Fornito, mentre in attacco ritroviamo Scardina dal primo minuto, con Gustavo e Tavares a completare il reparto.

Nel Catanzaro in cerca di punti salvezza occhio a bomber Razziti e al capitano Squillace, ex di turno.

Subito Messina pericoloso al 2′ con Tavares, che dai trenta metri calcia col destro, palla potente e spedita in angolo dal portiere calabrese Grandi.

Ancora Tavares all’8′, bravo ad approfittare di un pallone arrivato in area di rigore, ma il suo destro è facile presa di Grandi.

Dopo mezz’ora non ci sono azioni degne di nota da segnalare oltre alle due di Tavares di inizio partita.

Solo Messina in campo e altra occasione al 35′: Gustavo riceve palla al limite dell’area, si accentra e calcia a giro di sinistro, sfera a lato.

Ancora Gustavo al 38′: cross dalla destra di Giorgione, spizzata di Scardina e colpo di testa del brasiliano, palla alta.

Al 42′ due occasioni per

il Messina su altrettamti calci d’angolo: prima Scardina su assist di Giorgione, poi Baccolo su corner di Gustavo, ma in entrambe le occasioni è bravo Grandi a deviare in angolo.

Ci prova anche il Catanzaro al 44′ con Ricci, che su azione di calcio di punizione calcia in girata, ma la palla termina alta dopo aver battuto a terra.

Termina così il primo tempo: 0-0 tra Messina e Catanzaro.

Al primo minuto della ripresa ci prova Martinelli con la nuca su angolo di Fornito, ma la palla termina fuori alla sinistra di Grandi.

Allo scoccare del 13′ il Catanzaro passa improvvisamente in vantaggio: palla al centro, colpo di testa di Razziti, la difesa respinge male e Olivera tutto solo nell’area piccola insacca col sinistro. 1-0 per il Catanzaro.

Al 20′ primo cambio per il Messina: fuori Baccolo, dentro Cocuzza, di nuovo in campo dopo mesi di infortunio.

Al 22′ arriva il pareggio del Messina: cross dalla trequarti di Giorgione, salta a vuoto Gustavo e Tavares, di piatto, mette in rete dall’area piccola. 1-1.

Ci prova Scardina al 27′: controllo e tiro dalla distanza, palla a lato.

Al 36′ secondo cambio per il Messina: fuori Scardina, dentro Barisic.

Al 39′ ci prova il Messina con Zanini, che defilato calcia col destro in diagonale, palla a lato di poco alla sinistra di Grandi.

Al 48′ ultimo cambio: fuori De Vito, dentro Barilaro.

Termina dopo quattro minuti di recupero il match del San Filippo: 1-1 tra Messina e Catanzaro e pareggio che muove la classifica di entrambe le squadre. I peloritani salgono a quota 41 in classifica e la prossima settimana saranno ospiti della Juve Stabia.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *