Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Calcio. Prima sconfitta per il Messina: il Foggia vince 2-0

Foggia-Messina 1-11-2015 aPrima sconfitta stagionale per il Messina, che allo Zaccheria perde per 2-0 grazie alle reti di Iemmello e Gerbo, che con un gol per tempo portano i tre punti in casa Foggia. A nulla vale la reazione del Messina, che con Zanini hanno avuto l’occasione più importante per riaprire il match.

Per la sfida dello Zaccheria Arturo Di Napoli cambia qualche pedina del suo scacchiere. Confermato il modulo 4-3-3, con Berardi in porta, in difesa ritroviamo Burzigotti al fianco di Martinelli, mentre Palumbo e De Vito sono confermati in fascia.

Al centrocampo nuovamente titolari Fornito e Giorgione, a fare loro compagnia il confermato Baccolo. In attacco ritorna Gustavo titolare dopo l’espulsione contro il Matera, e viene affiancato da Salvemini e Barraco. In panchina dunque Zanini, Parisi, Cocuzza e il rientrante Tavares.

Nel Foggia ovviamente attenzione a Iemmello, capocannoniere del torneo insieme a Caccavallo della Paganese con cinque reti e cercato dal Messina più volte nel corso degli anni. Gli attaccanti peloritani dovranno anche cercare di arginare una delle difese più forti del campionato che vede in Gigliotti e Loiacono i perni centrali.

I peloritani cercano di riprendersi la vetta, strappata nel pomeriggio dalla Casertana, vittoriosa 2-1 sul Benevento nella sfida delle 14 al Vigorito, mentre il Foggia, una delle super favorite alla vittoria finale, cerca di raggiungere quantomeno il secondo posto.

Al 2’ il Foggia è già in vantaggio: Iemmello sfrutta un tiro sbagliato da parte di Coletti, l’attaccante pugliese in dubbia posizione regolare batte Berardi per l’1-0 rossonero.

Al 10’ la risposta del Messina: Gustavo ben servito in area da Fornito calcia col sinistro a rientrare, bravo Narciso a deviare due volte in calcio d’angolo. Si fa rivedere il Foggia al 21’: Coletti ben servito al limite dell’area calcia col destro, ma il tiro rasoterra è ben parato da Berardi. Al 33’ Messina in avanti: cross dalla sinistra di Fornito, Gustavo al centro dell’area calcia al volo, ma la palla è alle stelle.

Al 36’ su calcio di punizione ci prova il Foggia con Sarno, ma il suo sinistro è di poco alto sopra la traversa difesa da Berardi. Il fallo che ha portato i rossoneri a usufruire di questo calcio piazzato è costato il cartellino giallo a Martinelli.

Al 39’ ci prova ancora il Messina con Giorgione, che da distanza siderale calcia verso la porta difesa da Narciso. Il portiere foggiano para senza troppi problemi la bella

conclusione del mediano peloritano.

L’ultima occasione del primo tempo è del Messina: su azione di calcio d’angolo, Gustavo rimette al centro il pallone e serve Salvemini tutto solo, ma la sua zampata è facile presa di Narciso. Si chiude qui la prima frazione con i peloritani sotto per 1-0 grazie alla rete di Iemmello al 2’ di gioco.

Foggia-Messina 1-11-2015 bNella ripresa subito Messina in avanti con Gustavo, che al 47’ cerca la sorpresa col sinistro da posizione angolata, il suo tiro è ben parato da Narciso. Ci prova ancora il Messina dalla distanza, questa volta con Barraco, che al 49’ calcia di destro, ma la palla finisce alla sinistra del palo difeso da Narciso.

Al 56’ grossa occasione per Iemmello, che tutto solo davanti a Berardi calcia in “bocca” al portiere del Messina. Un minuto più tardi primo cambio per il Messina: fuori Gustavo, dentro Diogo Tavares.

Ancora Foggia in avanti al 62’. Sarno ben servito al limite dell’area calcia a rientrare col sinistro, palla al lato di pochissimo alla destra di Berardi.

Al 66’ il raddoppio del Foggia: Gerbo viene servito in area di rigore e dopo un doppio controllo gira col destro sopra la testa di Berardi, è 2-0 per i rossoneri. Di Napoli decide di giocarsi la carta Zanini al posto di Fornito.

Ancora Foggia al 69′. Floriano sfrutta un disimpegno mal riuscito della difesa del Messina, ma calcia alto da ottima posizione.

Al 72’ grandissima occasione per Zanini, che servito da Barraco tutto solo davanti a Narciso calcia male favorendo l’intervento del portiere pugliese. Al 74′ ultimo cambio per il Messina: fuori Giorgione, dentro Biondo. Ancora Floriano per il Foggia, che al 77′ calcia in area di rigore, ma Berardi para senza grosse difficoltà.

All’83’ ancora Foggia, questa volta con Coletti, che dalla distanza calcia col destro mirando all’angolino, palla fuori di pochissimo, ha rischiato di far cadere giù lo Zaccheria.

Non succede più nulla, il Messina esce sconfitto dallo Zaccheria e perde per la prima volta in questa stagione. Foggia più cinico sotto porta e bravo a sfruttare le occasioni da gol. I pugliesi balzano al secondo posto, mentre il Messina perde il primato a favore della Casertana, restando comunque nelle zone alte dalla classifica. Prossima settimana ancora una trasferta per i peloritani, che alle 15 di sabato saranno di scena a Melfi per la decima giornata.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.