Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Calcio. Le pagelle di Paganese-Messina: Tavares ancora decisivo

Altro pareggio e altro punto prezioso per il Messina di Di Napoli. La squadra peloritana impatta per 1-1 sul difficile campo della Paganese grazie a una rete risolutoria del neo entrato Diego Tavares, che come a Monopoli si alza dalla panchina e risolve l’iniziale svantaggio, questa volta ad opera di Caccavallo su rigore.

PAGELLE MESSINA

Addario, 6 – Poca colpa, a nostro avviso, sul rigore subito dal Messina. Burzigotti commette una sciocchezza e lui cerca di rimediare, vanamente. Caccavallo lo scherza col cucchiaio, ma per il resto si comporta sempre bene. In queste due partite ha sostituito al meglio Berardi.

Palumbo, 6.5 – Sulla fascia rende come al centro. Assieme a Martinelli è sicuramente il punto di riferimento di questa difesa, specialmente quando manca gente importante come Frabotta e Parisi. Bravo.

Martinelli, 6 – Sfiora il gol a fine primo e mostra la solita sicurezza. Non c’è piaciuto per niente quel pallone perso ingenuamente nel primo tempo, fortunatamente non influente ai fini del risultato. Meno sufficienza.

Burzigotti, 5 – Fuori casa evidentemente non riesce ad esprimersi: lontanissimo parente del giocatore ammirato contro il Cosenza, torna il Burzigotti sciocco di Monopoli, cioè quello capace di farsi buttare fuori per due falli identici e stupidi. Questa volta il retropassaggio per Addario è una ciofeca da dimenticare alla svelta. Ha dimostrato domenica scorsa di poter essere leader, speriamo sia stato solo un caso.

De Vito, 6 – Abbastanza anonimo, non ci ricordiamo sue spinte determinanti, ma in compenso non rischia granché dalla sua parte, specialmente nella ripresa. Con l’Ischia forse l’ultima occasione per potersi mettere realmente in mostra, visto il rientro imminente di Alessandro Parisi.

Bramati, 5.5 – Certamente la prestazione peggiore da inizio stagione. Poco male, però speriamo possa rendere meglio da qui in avanti. Esce al quarto d’ora del primo tempo

per Diogo Tavares.

Fornito, 6 – Anche lui questa volta non ha convinto al massimo. Il centrocampo del Messina non è stato impeccabile, ma il carattere certamente non manca.

Giorgione, 6 – Se non fosse per l’immancabile ammonizione di turno sarebbe anche da 6.5. E’ sempre al centro delle azioni offensive e difensive del Messina. Ottimo elemento.

Padulano, 6 – Molti spunti in meno rispetto alle partite con Cosenza e Monopoli, ma la sua presenza sulla sinistra si sta rivelando imprescindibile. Ha passato la notte in ospedale, speriamo nulla di grave per l’esterno peloritano.

Gustavo, 6.5 – Sale in cattedra col suo magico sinistro in occasione del gol di Tavares, ma già durante la partita fa vedere di che pasta è fatto. Accarezza il pallone come pochi, quella numero 10 sulle spalle se l’è certamente meritata.

Cocuzza, 6 – Partita di sacrificio stile Benevento per il capitano del Messina. Tante botte e nessuna occasione da gol, ma la sua presenza è determinante.

Diogo Tavares, 7.5 – Anche questa volta entra dalla panchina e fa il suo, ossia segnare e portare il match in parità. Ha una capacità di entrare in partita come pochi, e riesce ad imporsi in area di rigore grazie alla sua stazza. Il gol è anche merito di Gustavo, bravo a pennellarla al centro, e Marruocco, disastroso in uscita alta.

Arturo Di Napoli, 7 – Questa volta vogliamo dare una nota di merito anche al mister: ha la grande capacità di correggere il match nel momento più opportuno, e lo fa soprattutto nel reparto a lui più congeniale. Parecchio sottovalutato fino ad ora visto anche il suo curriculum non proprio esaltante, sta facendo ricredere anche i più scettici. Bravo Re Artù.

IL MIGLIORE DELLA PAGANESE

Caccavallo, 7 – Sulla destra è uno spauracchio continuo. Bravissimo a calciare il rigore col cucchiaio. Giocatore di alta classe.

 

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.