Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Calcio in Sicilia. Palermo e Messina sprecano troppo, ok il Catania

Antonino Pulvirenti presidente Catania Calcio
Antonino Pulvirenti presidente Catania Calcio

Il turno di campionato prima della sosta doveva dare delle risposte chiare e nette per le compagini siciliane. Il Palermo dopo la strepitosa vittoria di San Siro di una settimana fa, era chiamato a dare continuità ai propri risultati in casa contro l’Udinese.

In cadetteria viveva una situazione simile il Catania contro il Varese, mentre il Trapani in trasferta a Frosinone doveva affrontare il match più complicato del turno di campionato.

In Lega Pro il Messina, dopo la sfortunata sconfitta casalinga contro il Foggia della scorsa settimana, andava a far visita al Cosenza.

PALERMO I rosanero continuano a conquistare punti vitali per la propria classifica. Al Barbera la squadra di Iachini prima subisce il gol degli ospiti con Therau al 5′. Poi, tira fuori il carattere e pareggia grazie ad un calcio di rigore di Vasquez a due minuti dal duplice fischio. Il secondo tempo è un Palermo più convinto dei propri mezzi e potrebbe addirittura passare in vantaggio ma presentandosi di nuovo sul dischetto Vasquez stavolta si fa parare il rigore da Karnezis. Al Barbera Palermo e Udinese pareggiano per 1-1

CATANIA Al Massimino scende in campo probabilmente il miglior Catania di inizio stagione e il risultato parziale all’intervallo conferma quanto di buono fatto fino ad ora. Al riposo infatti Catania conduceva 2-0 sul Varese in virtù delle reti di Calaiò e Rosina. Purtroppo la continuità di prestazione all’interno del match manca ancora alla squadra rossoblù e così nella seconda frazione di gioco soffre più del dovuto per portare a casa il risultato, ma agli ospiti non basta la rete di Neto. Al Massimino Catania batte Varese 2-1.

TRAPANI I granata subiscono una brutta battuta d’arresto al Matusa di Frosinone,infatti i padroni di casa s’impongono per 4-1 sugli ospiti. La squadra di Boscaglia lotta per un tempo ad armi pari ma capitola al 42′ a causa di un gran gol di Gucher dalla lunga distanza. Il secondo tempo si apre con il raddoppio Davis Curiale al 53′. Il Trapani cerca di rientrare in partita grazie al rigore trasformato da Matteo Mancosu, ma l’espulsione di Aramu complica i piani dei siciliani e i padroni di casa in superiorità numerica mettono al sicuro il risultato con i gol di Dionisi e il secondo gol di Curiale. Al Matusa di Frosinone, Frosinone batte Trapani 4-1.

MESSINA I giallorossi si rendono protagonisti di un’ottima prestazione. Corona per una volta protagonista in negativo. Leggi la cronaca qui.

AKRAGAS I ragazzi di mister Feola hanno disputato una partita di grande cuore recuperando nei minuti finali una partita che sembrava scappar via. Passano in vantaggio gli agrigentini in avvio con Meloni al primo minuto. Poi, vengono fuori i padroni di casa che prima pareggiano e poi passano in vantaggio con i gol di Moxedano e D’ Auria. L’espulsione di Astarita sembra spianare la strada al Neapolis, ma all’88’ Catania riequilibra il risultato. Allo stadio Alberto Vallefuoco l’incontro fra Neapolis e Akragas finisce 2-2.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.