Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Calcio. Igea Virtus spadroneggia contro Messina FC e vince 7-0

Igea Virtus - Messina FC 20-12-2015Igea Virtus in grande spolvero quella che ha sommerso di reti il malcapitato Messina F.C., formazione che ha palesato notevoli limiti tecnici. Nel primo tempo è un monologo della squadra di Peppe Raffaele.

Al 4′ bella palla di Isgrò per Cannavò, sinistro secco e palla in rete. Al 13′ Fazio alza in angolo una perfida conclusione di Cannavò. Al 18′ ancora Fazio si oppone bene su una conclusione di Raveduto e un minuto dopo Cannavò indisturbato deposita in rete una corta respinta sempre di Fazio.

Al 27′ Raveduto tira a lato da buona posizione. Al 29′ tiro violento di Isgrò, respinge Fazio, raccoglie Mazzù e insacca. Al 30′ straordinario goal di Mazzù, che con un destro a giro deposita alle spalle dell’estremo ospite. Dopo un minuto di recupero, l’arbitro decreta la fine del primo tempo con l’Igea Virtus avanti 4-0.

Nella ripresa continua il dominio dell’Igea Virtus, con gli ospiti che non oppongono la benché minima resistenza. Al 9′ Isgrò si libera in velocità di un difensore e indisturbato batte Fazio in uscita. Al 20′ Genovese – lasciato solo dalla difesa ospite – si presenta davanti a Fazio e lo batte.

Al 31′ l’ispirato Isgrò batte ancora una volta il malcapitato Fazio al termine di una bella azione personale. Senza che l’arbitro conceda recupero la partita termina 7-0, una vittoria rotonda mai messa in discussione con gli uomini di Raffaele che hanno letteralmente dominato il campo.

Con questa vittoria i giallorossi proseguono il proprio percorso nei quartieri alti della classifica, dando un chiaro segnale a tutte le dirette concorrenti al salto di categoria. L‘FC Messina continua invece a rimanere nei bassifondi della classifica, collezionando sconfitte in serie. Per Naccari ci sarà tanto da lavorare per cercare di raggiungere la salvezza.

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.