Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Calcio. Di Napoli: “Prendiamoci tutti i meriti. Squalifica? Vivo con la giusta ansia”

1 Di Napoli

E’ un Arturo Di Napoli soddisfatto quello che si presenta in salta stampa dopo la vittoria del Messina sul Martina Franca. Il tecnico peloritano analizza il momento dei suoi giocatori e l’imminente sentenza che lo vede coinvolto in Dirty Soccer, dove rischia una squalifica più o meno lunga.

“Oggi ai ragazzi ho chiesto di dare una risposta – ammette Di Napoli – perchè quello che abbiamo fatto di buono nelle prime partite non poteva sparire. Abbiamo recuperato mentalmente e fisicamente, così anche gli schemi riescono meglio. Qualsiasi squadra che si deve salvare, quando gioca per due mesi e mezzo senza i suoi attaccanti titolari, con l’infortunio di Cocuzza e i problemi di Padulano, Palumbo e Barraco, era normale che potesse soffrire. Siamo andati oltre, i miei ragazzi avevano dato tutto ciò che avevano, ed erano arrivati ad una condizione, soprattutto mentale, al limite. Abbiamo un preparatore molto bravo, il recupero ci ha permesso di fare questa prestazione”.

“I miei giocatori si devono prendere tutti i meriti, dobbiamo farlo tutti. Non abbiamo fatto respirare il Martina, dietro siamo usciti bene col palleggio, non abbiamo quasi mai buttato la palla col lancio lungo, questo vuol dire che il nostro aspetto psico-fisico è migliorato, ai livelli di inizio stagione”.

Su Diogo Tavares, oggetto di discussione durante le vacanze natalizie: “Io rispondo alle vostre domande: è normale che Diogo è stato oggetto di discussione, ma perchè eravamo preoccupati sul suo aspetto fisico. Non dirò mai niente a voi prima di non aver parlato coi miei giocatori. Verso Diogo ho sempre manifestato fiducia, mai messo in discussione le sue qualità, e lui ha tenuto botta, ha preso qualche legnata nei denti, perchè in certe occasioni non sono stato carino, l’allenatore dice sempre quello che pensa nel massimo rispetto. Oggi doveva venire anche lui in sala stampa per togliersi qualche eventuale sassolino. Non ho mai messo in discussione le sue qualità, quando non hai il tuo attaccante per due mesi e più, mi girano le scatole. Russo e Barilaro si allenano con grande impegno da un po’, ed è giusto che io dia loro fiducia, oggi hanno risposto presente”.

Sulla probabile squalifica, Di Napoli ammette: “E’ chiaro che è una situazione che non mi lascia troppo tranquillo, però ho affrontato battaglie ben più dure: sono andate in contro ad operazioni dove ho rischiato, e la vivo con la giusta ansia e preoccupazione, ma con la serenità di essere nel giusto. Siamo convinti che tutto questo sia frutto di un equivoco, e i miei avvocati lo stanno dimostrando. Non ci fermeremo mai comunque, le preoccupazioni nella vita ci saranno sempre per tutti, però è giusto affrontarle con serenità e con il giusto sorriso. Non mi fascio mai la testa prima di romperla, vado avanti comunque, farò valere le mie ragioni in ogni sede, sempre”.

“Credo di aver dato grande rispetto verso i miei ragazzi, e l’ho fatto anche dicendo loro cose che magari non gradiscono – conclude Di Napoli. Io mi auguro per me, per loro e per la città che gli infortunati, una volta recuperati, possano essere i nostri migliori acquisti. Volevo ringraziare voi della stampa, perchè siete stati estremamente corretti nei miei confronti: solo oggi mi avete chiesto del mio deferimento, vi concedo quindi solo altre due giornate di critiche ai miei giocatori, non di più (ride)”.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.