Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Calcio. Di Napoli: “Non ho visto tutta questa differenza con il Catania”

1 Di NapoliSoddisfatto Arturo Di Napoli dopo il pareggio tra Messina e Catania. Il tecnico elogia i suoi ragazzi e fa i complimenti al pubblico ed alla città di Messina. Non risparmia i complimenti anche verso il Catania, definendola come la squadra più forte della Lega Pro.

“Il pareggio è il risultato più giusto – commenta Di Napoli. Oggi abbiamo giocato contro una squadra costata molto di più rispetto al Messina, e io tutta questa differenza non l’ho vista. Abbiamo portato tanta gente allo stadio: sapevo che questa città avrebbe potuto dare questo tipo di appoggio. Sono felice per la città di Messina, martoriata e che ha vissuto momenti difficili, ma si è stretta attorno alla squadra. Oggi abbiamo giocato con dei ragazzi che hanno stretto i denti: Berardi non doveva scendere in campo, Gustavo e Tavares fuori, importanti per noi, ma oggi la squadra ha risposto bene. Gli episodi possono fare la differenza, ma il pari è giusto, ottima prova di maturità della squadra”.

“Ero preoccupato del centrocampo del Catania, costituito da giocatori straordinari – continua il mister

del Messina. Loro sono arrivati qui e hanno giocato una partita di rispetto, sono contento. Hanno giocatori importanti, anche davanti, come Russotto, Calil e Plasmati. Squadra molto forte che poteva impensierirci, ma la chiave tattica era in mezzo al campo, non far giocare palla tra le linee. Baccolo bravissimo a fare filtro lì a centrocampo. Partita da 0-0. Tolto Russotto nel Catania è entrato Plasmati, differenza minima essendo due giocatori di alta qualità anche se con caratteristiche diverse. Siamo calati nella ripresa, alcuni ragazzi erano in grossa difficoltà fisica, avevamo dei problemi e abbiamo fatto in modo che Baccolo restasse in campo più del dovuto. Sono due squadre che giocano bene a calcio e che si sono affrontate a viso aperto, hanno cercato di portare a casa la posta piena. Il Catania ai play off ci arriva a mani basse, è la squadra più forte della Lega Pro, non ho paura di dirlo”

“Lo dico serenamente: il nostro obiettivo è la salvezza, siamo partiti da niente e con macerie addosso – conclude Di Napoli. Abbiamo creato una squadra subito e non era facile. Il nostro cammino è la salvezza tranquilla, e una volta raggiunta proveremo a fare discorsi diversi. Dopo aver raggiunto la salvezza guarderemo avanti, ora continuiamo a guardare indietro”.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.