Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Calcio. Cocuzza porta in alto il Messina, 2-0 al Cosenza

Foto Antonio Maimone
Foto Antonio Maimone

Un ottimo Messina ha la meglio sul Cosenza al San Filippo. I peloritani vincono per 2-0 grazie alla doppietta di Totò Cocuzza.

Prima della partita il presidente Natale Stracuzzi augura a tutti i tifosi un buon campionato, intervenendo ai microfoni dello speaker Natale Munaò, che torna ad essere la voce ufficiale del Messina dopo un anno di assenza.

Il Messina si schiera con il 4-4-2. Il tecnico Di Napoli deve rinunciare a Berardi, appiedato dal giudice sportivo per due turni dopo la rissa con Cissé nel finale di gara a Benevento.

Confermatissima la difesa, con Martinelli e Palumbo centrali, Frabotta e De Vito sugli esterni. A centrocampo Giorgione e Fornito sono accompagnati dall’esordiente Gustavo sulla destra, mentre dall’altra parte troviamo Barraco.

Padulano e Cocuzza agiscono in fase offensiva. Nel Cosenza occhio alla coppia d’attacco formata da Arrighini e Vutov. Proprio Vutov tenta di impensierire Addario dopo pochi secondi con un colpo di testa alto, ma è Cocuzza a portare il Messina in vantaggio: al 4′ tiro di Gustavo dal limite, la palla arriva all’attaccante del Messina dopo un rimpallo e la piazza alle spalle di Perina per l’1-0 peloritano.

Al 20′ Messina vicino al raddoppio. Cocuzza sulla sinistra serve Gustavo al limite dell’area, il brasiliano la piazza all’angolino ma Perina é bravissimo a metterla in corner.

Al 34′ ancora Messina pericoloso: Cocuzza avvia un’azione di contropiede, serve Barraco sulla destra che tira dai 20 metri, palla alta di poco.

Nel frattempo il Messina è stato costretto a una sostituzione. Fuori Frabotta, dentro Burzigotti, rientrato dalla squalifica. Il primo tempo non offre più nulla: Messina in vantaggio con merito, mentre il Cosenza non è stato mai realmente pericoloso.

A inizio ripresa subito il raddoppio del Messina. Cocuzza servito in area dalla sinistra da Padulano mette il pallone di testa all’angolino alto alla sinistra dell’incolpevole Perina, è 2-0 per il Messina al 48′.

Al 51′ Barraco approfitta della confusione del Cosenza per calciare dalla distanza, palla alta. Al 59′ pericolosa punizione del neo entrato Raimondi, che su punizione impegna severamente Addario, bravo a respingere il destro del giocatore del Cosenza.

Al 62′ è il momento di Diogo Tavares che sostituisce l’applauditissimo Barraco. Al 67′ gran tiro di Arrigoni da fuori area su respinta di Burzigotti, il mediano calabrese colpisce in pieno il palo. E’ l’occasione più nitida sin qui del Cosenza.

Al 72′ ultimo cambio per il Messina: fuori un ottimo Gustavo, dentro Bramati. All’81 si rivede il Messina e Giorgione prova dai 25 metri, ma è palla alta. All’88’ ci prova Padulano dal limite col sinistro, palla a lato di poco.

Un minuto più tardi ci prova il Cosenza con Pinna dalla distanza, palla alta. Al 90′ ancora Arrigoni, l’ultimo ad arrendersi, prova col destro, bravo Addario a respingere.

Dopo tre minuti di recupero l’arbitro manda tutti sotto la doccia. Il Messina vince meritatamente la prima partita stagionale e si porta a 5 punti in classifica con una gara ancora da recuperare.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.