Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Bye, bye Ricevuto, il PDL lascia l’ultima poltrona

Filippo Romano e Nanni Ricevuto (Foto Dino Sturiale)

Passaggio delle consegne oggi tra l’ormai ex presidente della Provincia Nanni Ricevuto ed il neo commissario di Palazzo dei Leoni, il Capo di Gabinetto della Prefettura di Messina Filippo Romano.

Sobrio, competente, preparato, c’è da giurare che nel guidare il traghettamento da Provincia Regionale a Consorzio dei Comuni, il commissario Romano si comporterà con lo stile che gli è proprio, senza gli istrionismi e le dichiarazioni sui generis cui per 5 anni ci ha abituato Ricevuto.

Un passato da socialista prima di approdare diversi anni fa tra le confortevoli braccia del PDL. Del quale tutto si può dire, tranne che non sia ospitale.

Basti pensare alla vagonata di intellettuali o presunti tali di sinistra o anche di estrema sinistra, addirittura anche extra parlamentari (qualcuno si ricorda ancora cosa siano stati?) che senza pensarci troppo hanno gettato alle ortiche eskimo e clarks per passare armi e bagagli prima con Forza Italia e poi nel calderone del PDL, appunto.

Tornando in riva allo Stretto, con l’uscita di scena di Ricevuto il PDL, il partito che tra Comune e Provincia (per non parlare degli enti di sottogoverno) dal 1994 in poi ha governato Messina senza soluzione di continuità, esce di scena.

Gli restano 7 consiglieri in Consiglio comunale ed una manciata di transfughi recentemente passati sotto le bandiere del PD, sui quali già si scommette quanto dureranno. E se quello al PDL è un arrivederci o un addio, tra cinque anni lo deciderà la città.