Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Bucatini al pesto di melanzane

“La parola italiana melanzana (o mulignana nei dialetti meridionali) sembra possa essere ricondotta al sanscrito vatingana; che è diventato  batingan in persiano, badnjan in arabo, alberengena in spagnolo, aubergine in francese .
Il frutto fu certamente coltivato in epoche molto lontane in India. Potrebbe essere derivato dal 
 Solanum incanum o dal  Solanum insanum, entrambi nativi di quelle regioni. La pianta non era nota agli antichi Greci e Romani, ma sembra che sia giunta a noi attraverso il mondo arabo, il Nordafrica e la Penisola Iberica. Oggi è una verdura per eccellenza dell’area Mediterranea, dove prospera magnificamente. Come tutte le solanacee è legata ad una tradizione leggermente sinistra. Gran parte dei membri di questa famiglia mortale delle Solanacee sono parzialmente velenosi: il frutto immaturo della melanzana contiene tracce di un veleno chiamato solanina (e così le foglie ed i gambi). E come anche gli altri membri di

questa famiglia, ad eccezione della Patata, le Melanzane sono legate a qualche caratteristica fastosa – quasi di decadenza tropicale. Un piatto turco di melanzane viene chiamato  Imam Bayeldi, che significa “l’Imam trapassato”. L’Imam in questione fu così sopraffatto dal sapore glorioso di questo piatto servitogli dalle concubine, che trapassò immantinente.”
J. Seymour – I Piaceri dell’Orto – Idea Libri 1983
 

Ingredienti 

  • Melanzana 400 g
  • 350 g di bucatini
  • 1 spicchio d’aglio
  • Grana grattugiato
  • Pomodoro
  • Basilico
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Sale

Tagliare in due la melanzana nel senso della lunghezza. Incidere la polpa e appoggiarla dalla parte del taglio su una teglia unta.  Infornarla a 200° per circa 20 minuti, sfornarla e scavarne la polpa.

Mentre cuociono i bucatini tritare il basilico e l’aglio, unirli alla polpa battuta delle melanzane e poi condite con 20 g di grana, 50 g di olio e sale. Scolare la pasta, rimetterla in pentola e mescolarla con il pesto. Decorare con il pomodoro a dadini.