Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Bicchieri con lo stelo e cavalleria in auto

Cara Contessa Lara, l’altra sera ero a cena da amici della cosiddetta “Messina bene” per festegiare il compleanno della padrona di casa. Al momento di brindare ho notato che tutti davano delle sonore “sbattute” di bicchiere uno contro l’altro. Forse sbaglio, ma mi è sempre stato detto che questo gesto non è molto raffinato. Lei cosa ne pensa? Cordiamente, Fabio B.

Gentile Fabio, penso esattamente quello che le è stato insegnato: mai e poi mai i bicchieri devono toccarsi al momento del brindisi. Ci si limita ad alzarli leggermente prima di bere, indirizzando un gesto affettuoso al festeggiato. Purtroppo, le buone maniere sono ormai

un ricordo del passato e ad avere la meglio sono gli atteggiamenti più chiassosi. Io però non mi rassegno: e lei?

Cara Contessa, mia moglie mi rimprovera spesso di non aprirle mai lo sportello dell’auto. Ma è un obbligo del galateo? Grazie per la risposta, Antonino V.

Gentile Antonino, aprire lo sportello dell’auto ad una signora non è un obbligo vero e proprio ma è sicuramente una consolidata abitudine dei gentiluomini. C’è chi lo fa solo la prima sera che esce con una donna e chi non lo fa mai. Entrambi gli atteggiamenti sono imperdonabili. Soprattutto perché un po’ di galanteria nei confronti della donna che ci sta accanto può aiutare ad evitare pericolosi malumori di chi si sente (come darle torto?) ignorata dal proprio cavaliere.

Contessa Lara

Contessa Lara è il nom de plume di una gentildonna messinese che non ama mettersi in mostra. Fedele agli insegnamenti della sua gioventù (le signore compaiono sui giornali solo tre volte: quando nascono, quando si sposano e quando muoiono) ha deciso di collaborare con noi, ma con discrezione. Ovviamente abbiamo accettato con gioia, sicuri che la sua competenza sarà un prezioso aiuto per chi già conosce le buone maniere e per chi invece ha ancora molta strada da percorrere sulle impervie vie del saper vivere.