Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Barcellona. Violenza sessuale su 15enne, arrestato anche un parente

Violenza minoriDopo l’arresto del 75enne di Castroreale sorpreso a fare sesso in auto in autostrada con una ragazzina di 15 anni figlia di amici di famiglia, ieri pomeriggio è scattato un altro fermo. In manette F. T., classe 1961, di Oliveri, parente di secondo grado della vittima, con la quale ha convissuto dal 2012, quando la piccola era appena 11enne. Anche per lui l’accusa è di violenza sessuale aggravata nei confronti di un minore di 14 anni, visto che gli abusi risalgono al 2012. A eseguire l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto gli uomini della Polizia Stradale di Messina. Le indagini, coordinate dalla Procura della

Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto e dalla Procura presso il Tribunale dei Minorenni di Messina, sono scattate il 17 maggio scorso, quando durante un controllo delle pattuglie della Sottosezione Autostradale di Messina nel parcheggio Bazia sull’autostrada A20 Messina-Palermo, nei pressi dello svincolo di Barcellona, il 75enne A. M., residente a Protonotaro, frazione di Castroreale, è stato sorpreso a fare sesso in auto con una ragazzina di appena 15 anni. “Dalle indagini -spiegano dalla Questura di Messina- è emerso che i due hanno sessualmente abusato della ragazzina. Il secondo, (F. T., ndr) approfittando della situazione di congiunto convivente già dal 2012″. A rivelare gli orrori di anni di abusi, la stessa vittima. Dopo le formalità di rito il parente della ragazzina è stato condotto nel carcere di Gazzi, mentre il 75enne è ancora agli arresti domiciliari.

 

Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.