Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Barcellona PG, si sono ritrovati dopo oltre vent’anni gli amici d’infanzia del quartiere Petraro

Gli amici d’infanzia del quartiere Petraro si sono ritrovati dopo oltre vent’anni. Quando si sono rivisti è stato come se non si fossero mai lasciati. Tante emozioni, risate e naturalmente valanghe di ricordi hanno reso speciale la rimpatriata degli amici che frequentavano le strade del popoloso quartiere per giocare a calcio, o a “moffa suddatu”, oppure per il nascere dei primi amori. Tanti ricordi tra allegria e nostalgia. E’ stata una serata spensierata ricordando con allegria e un po’ di nostalgia i vecchi tempi. Rintracciare tutti non è stato difficile. Grazie alle tecnologie social offerte dal web, si sono Tonino Miano, Santino Benenati, Vincenzo Munafò, Giuseppe Mazzeo, Tonino Mazzeo, Tonino Bellinvia, Giovanni Bambaci, Angelo Urso, Giuseppe Urso, Domenico Rizzo, Mario Munafò, Enzo Calderone, Salvatore Stagno, Sebastiano Recupero, Piero Giannetto, Tonino Puleo, Vito Russo, Francesco Russo e Giuseppe Aspa. Anche se è passato tanto tempo e ovviamente sono cambiati, quando si sono rivisti, gli amici hanno subito rotto il ghiaccio: «E’ stato come se non ci fossimo mai lasciati abbiamo vissuto proprio un bel momento, anche molto affettuoso. Ci siamo divertiti a ricordare le cavolate che facevamo e i nostri primi amori. Ci siamo lasciati con l’impegno di rivederci presto».

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.