Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Barcellona PG – Partirà domani il servizio di pulizia delle strade. Le raccomandazioni dell’assessore Pino

A Barcellona Pozzo di Gotto a partire da domani 7 aprile e fino al 17 aprile 2021, sarà istituito il divieto di sosta con rimozione per la pulizia meccanizzata delle strade. Il servizio di spazzamento stradale.  “Il divieto interesserà inizialmente le strade del centro città secondo i cartelli collocati anzitempo dal gestore del servizio – dichiara l’assessore Paolo Pino (nella foto).
L’invito/appello che viene fatto ai cittadini e’ quello di collaborare a tutela del decoro urbano, così evitando inutili sanzioni, ancor più gravose in questo periodo di crisi economica determinata dall’emergenza sanitaria“. Il servizio sarà effettuato dalla ditta Dusty, dalle ore 05:00 alle ore 08:00, secondo il seguente calendario:

Mercoledì 07 Aprile:

Via Umberto I (lato destro)
Via Regina Margherita (lato destro)
Giovedì 08 Aprile:
Via Kennedy – Via Marconi (lato sinistro)
Via Amendola direzione Messina/Palermo
Via Matteotti (lato sinistro)
Venerdì 09 Aprile:
Via Operai – via Papa Giovanni (lato sinistro)
Via Roma (lato sinistro)
Via Garibaldi (lato sinistro)
Sabato 10 Aprile:
Via Umberto I (lato sinistro)
Via Regina Margherita (lato sinistro)
Lunedì 12 Aprile:
Via Kennedy – via Marconi (lato destro)
Via Amendola direzione di marcia Palermo/Messina
Via Matteotti (lato destro)
Martedì 13 Aprile:
Via Operai – via Papa Giovanni (lato destro)
Via Roma – via Garibaldi (lato destro)
Mercoledì 14 Aprile:
Via Umberto I (lato destro)
Giovedì 15 Aprile:
Via Kennedy – via Marconi (lato sinistro)
Via Amendola direzione di marcia Messina/Palermo
Via Matteotti (lato sinistro)
Venerdì 16 Aprile:
Via Operai – via Papa Giovanni (lato sinistro)
Via Roma – via Garibaldi (lato sinistro)
Sabato 17 Aprile:
Via Umberto I (lato sinistro)
Via R. Margherita (lato sinistro)

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.