Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Barcellona PG, il ponte di Calderà vede la luce: arrivato l’acciaio per la realizzazione

I lavori per la ricostruzione del ponte sul torrente Longano a Calderà, crollato nel 2011, adesso è possibile che si possano concludere entro l’anno.

I ritardi nel reperimento del particolare tipo di acciaio, previsto nel capitolato d’appalto per la realizzazione del manufatto, hanno portato nei mesi scorsi al rinvio del completamento dell’opera previsto per il 20 agosto, ma adesso sembra che la definitiva realizzazione sia questione di poco tempo. La materia prima è stata infatti consegnata nella giornata di venerdì, così come si evince dalla foto in esclusiva della nostra redazione, e si trova all’interno dello stabilimento di una nota ditta di Venetico che si occupa della lavorazione di acciaio.

Considerato adesso i tempi di lavorazione, e tenuto conto dell’incertezza legata alla pandemia da Covid-19, i tempi di consegna da parte della ditta Ricciardello potrebbero essere tra agosto e novembre. Funzione, stabilità e bellezza. I ben noti canoni vitruviani si spera adesso potranno essere abilmente fusi nella realizzazione del Ponte di Calderà: un’infrastruttura che speriamo adesso non subisca altre interruzioni, così da poter svolgere la funzione di collegamento per la quale era stata pensata e realizzata in passato, candidandosi altresì a rappresentare degnamente uno dei nuovi segni di rinascita della Barcellona Pozzo di Gotto del futuro.

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.