Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Barcellona PG, Fumettomania compie 29 anni e lancia un appello ai fans: “Sosteneteci a costo zero”

MESSINA. Un compleanno all’insegna della riflessione quello dell’associazione culturale Fumettomania Factory di Barcellona Pozzo di Gotto, che in questo 2020 ha spento la sua 29esima candelina. “Non abbiamo festeggiato perché non siamo nello stato d’animo di farlo – dichiara il fondatore e presidente dell’associazione Mario Benenati – abbiamo solo pubblicato un breve testo sul nostro sito con una galleria di 20 foto significative e le abbiamo condivise sui social network. Purtroppo la pandemia causata dal COVID-19 ha rinviato tutti i nostri progetti e anche se Fase 2 è iniziata dal 4 maggio dovremo attendere settembre per poter riprendere e rilanciare le nostre progettualità sul territorio. Non vediamo tutto nero, per carità, ma neanche “azzurro”: ci sarà da lavorare tanto e la strada sarà in salita”. Una riflessione, questa, che non differisce troppo da tante altre che in questi giorni d’incertezza tocca ascoltare. Nei 56 giorni di quarantena, però, Fumettomania non si è fermata. “Abbiamo ricordato che il 16 marzo del 1990 partecipammo al nostro primo evento fumettistico “Lucca Incontri – Mostra Mercato”, edizione primaverile del Salone internazionale del Fumetto che si teneva a novembre, per presentare il numero Zero della fanzine Fumettomania. Abbiamo costituito la nuova redazione del Web Magazine Fumettomania, il nostro sito dove pubblichiamo approfondimenti, articoli, interviste, recensioni, preview, work in progress di fumetti, e storie a fumetti (https://www.fumettomaniafactory.net/). Il 30 aprile abbiamo pubblicato, sempre sul nostro Web Magazine, l’articolo numero 1000 dedicato ad alcune figure femminli di John Bolton. Abbiamo lanciato il primo nuovo progetto per l’autunno 2020, al momento solo per i disegnatori, gli illustratori gli sceneggiatori e gli scrittori e stiamo per lanciare anche il secondo progetto per il 2021. Infine abbiamo rimesso mano alla pianificazione e programmazione, per poter ripartire a settembre con la marcia giusta”. Tutto questo hanno fatto durante il lockdown i soci di Fumettomania e ora rivolgono una richiesta a pubblico e fans. “Navigate nel sito, leggete gli articoli e se ne trovate alcuni che vi piacciono condivideteli sui social, insomma sosteneteci a costo zero”.