Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Barcellona PG, dipendenti della Dusty alla fame: si va avanti con lo sciopero

MESSINA. Seconda giornata di sciopero dei dipendenti della Dusty. Anche domani la raccolta dei rifiuti e i servizi dell’appalto di igiene ambientale nel territorio di Barcellona Pozzo di Gotto sarà bloccato. Proseguirà dunque l’astensione dal lavoro delle maestranze che lamentano il mancato pagamento di alcuni stipendi. I dipendenti questa mattina si sono fermati volontariamente perché la situazione è diventata insostenibile, sono arrivati all’esasperazione. E sono davvero molteplici le conseguenze spiacevoli che questo stato di fatto ha sta arrecando alle loro famiglie e che ci raccontano: “Alcuni di noi hanno ricevuto solleciti per i mutui non pagati, alcuni lettere di sfratto, altri minacce di pignoramento, ad alcuni hanno staccato la luce, altri hanno preso multe salate perché costretti a prendere la macchina pur non potendo pagare l’assicurazione. C’è persino chi si è indebitato con i fornitori per l’acquisto dei beni di prima necessità. Non è la prima volta che avvengono questi disagi per motivi amministrativi, politici, aziendali e non a causa degli operai. Siamo all’esasperazione sotto tutti i punti di vista. Non solo per i danni economici, ma anche all’immagine, poiché i cittadini ci ritengono responsabili”. E intanto i rifiuti continuano ad accumularsi e i cittadini lamentano una situazione sempre più insostenibile.