Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Barcellona. Nuova testimonianza per il tentato omicidio Hadded

Biagio Verde
Biagio Verde

Nuova testimonianza al processo per il tentato omicidio del tunisino Adel Hadded, commesso il 14 settembre 2014. Le dichiarazioni di un teste rese in precedenza non coincidono con le immagini delle videocamere della zona e il giudice del Tribunale di Barcellona Salvatore Pugliese lo ha convocato in aula per la prossima udienza, fissata per il 14 marzo.

Antonino Gitto
Antonino Gitto

Sul banco degli imputati l’imprenditore 38enne di Merì Biagio Verde, difeso dagli avvocati Giuseppe Lo Presti e Massimo Alosi, che deve rispondere di porto e detenzione abusiva di arma da fuoco e, in concorso con il compaesano 37enne Antonino Gitto, già noto alle forze del’ordine, anche di tentato omicidio.

La sera del 14 settembre del 2014 Adel Hadded fu ferito con alcuni colpi di pistola, pare per motivi legati a traffici poco leciti. Il pubblico ministero Fabio Sozzio ha chiesto per Verde una condanna a 6 anni di reclusione. Verde fu arrestato il 24 settembre 2014, mentre Gitto si costituì 5 giorni dopo.

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.