#Barcellona. Marcia delle Carrozzine contro le barriere

Marcia delle carrozzine BarcellonaEliminare le barriere mentali e architettoniche. Questo l’obiettivo della manifestazione detta la Marcia delle Carrozzine organizzata il 6 maggio scorso, che ha visto la partecipazione di 250 studenti  in rappresentanza degli istituti scolastici barcellonesi, che hanno aderito con entusiasmo. Il corteo, partito da piazza Duomo, dove si è tenuto un flash mob in difesa dell’ospedale Cutroni Zodda, ha percorso le vie principali della città del Longano. Nel corso della marcia i giovani hanno posizionato dei volantini di denuncia sul parabrezza delle automobili parcheggiate nei posti riservati ai disabili, sui marciapiedi e di fronte alle rampe e volantini di apprezzamento su quello delle macchine parcheggiate correttamente.

L’evento è stato organizzato dall’amministrazione comunale e dall’esperta del sindaco Roberta Macrì, in collaborazione con gli assessori alla Pubblica istruzione Ilenia Torre e alle Politiche sociali Tommaso Pino. “Sono del parere che per far cambiare la mentalità e far capire il reale significato del rispetto bisogna scendere in piazza ed oggi noi lo abbiamo

fatto” ha affermato Roberta Macri, che ha ringraziato tutte le persone che hanno collaborato alla buona riuscita dell’evento. Dal sindaco ai servizi sociali all’assessore Torre, fino alla Croce Rossa, ai vigili urbani che hanno regolato il traffico multando gli occupanti abusivi dei parcheggi riservati, al Codi, ai ragazzi del servizio civile e a tutte le scuole che hanno aderito. “In particolare gli studenti della D’Alcontres per essermi stati a fianco per tutto il tragitto -ha aggiunto la Macrì- notando le difficoltà e le risposte aggressive dei trasgressori, gli amici che hanno preso parte alla passeggiata e quelli a 4 ruote che mi hanno affiancata dimostrando che non c’è solo Roberta Macrì che ci mette sempre la faccia, ma che siamo tanti e combattiamo tutti uniti per la stessa causa”.

Anche l’assessore Ilenia Torre ha espresso soddisfazione per la riuscita della manifestazione. “La Marcia delle Carrozzine ha evidenziato nel concreto i disagi che le persone disabili affrontano quotidianamente nel muoversi in città -ha puntualizzato- lanciando al tempo stesso un monito verso quanti ogni giorno calpestano, con condotte prive di alcun senso civico, la dignità di chi convive con le difficoltà motorie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *