Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Barcellona. Le società sportive avranno l’album delle figurine

Angelo Coppolino
Angelo Coppolino

Anche le società sportive di Barcellona Pozzo di Gotto avranno il proprio album delle figurine.

Il “Progetto Marte – Album delle figurine”, a cui ha aderito il Comune del Longano, prevede infatti la realizzazione di album dei quali sono protagoniste numerose associazioni sportive presenti sul territorio.

Il progetto è stato proposto all’assessore allo Sport Angelo Coppolino dalla FootPrint di Milano, realtà editoriale specializzata nella realizzazione di progetti indirizzati alle società sportive.

Lo staff I-Side di Footprint si occuperà dell’intera operazione, tra cui un servizio fotografico, la realizzazione e la stampa degli album, il confezionamento delle figurine, una personalizzazione grafica delle pagine di editoriali di presentazione delle iniziative del Comune e delle società sportive e, infine, la spedizione e la distribuzione delle figurine alle edicole e ai centri di distribuzione.

Già molte società hanno aderito all’iniziativa, un modo per dare visibilità all’attivismo sportivo di tanti giovani. Il progetto non comporta alcun costo per Palazzo Longano né per le associazioni sportive aderenti. Le società interessate potranno chiedere info presso l’assessorato competente.

“Il progetto è un’idea totalmente gratuita per il comune e per le società aderenti -dichiara l’assessore Angelo Coppolino– e prevede la realizzazione di album di figurine degli sportivi presenti sul territorio barcellonese. Tutte le società potranno presentare le proprie attività e pubblicizzarle in maniera totalmente gratuita sull’album. Sarà una pagina di storia del nostro paese che resterà nel tempo -conclude l’assessore- che gli atleti di oggi, soprattutto i piccoli, potranno rileggere per sempre”.

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.