Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Barcellona. La III Commissione: “Ripristinare la fontana di piazza Duomo”

La III Commissione consiliare
La III Commissione consiliare

Ripristino della fontana in piazza Duomo e i tempi previsti per effettuarlo. A chiedere risposte sulla vicenda i consiglieri comunali Angelita Pino, Giosuè Gitto, Pietro Maio, Sebastiano Miano e Carmelino Giunta.

In un’interrogazione rivolta al sindaco Roberto Materia e al presidente del Consiglio comunale Giuseppe Abbate, i consiglieri hanno ricordato che la “III Commissione Consiliare Permanente di Studio e Consultazione, che si è più volte occupata del decoro urbano della città del Longano, “in un’ottica di ottimizzazione e valorizzazione delle opere già presenti sul territorio, intende richiamare l’attenzione sulla fontana posta al centro di piazza Duomo, da diversi anni non più in funzione. L’opera, sia per l’ubicazione che per la sua stessa struttura è importante per il decoro del nostro centro storico“.

Visto l’approssimarsi delle festività natalizie, secondo Pino, Gitto, Maio, Miano e Giunta “il totale ripristino e la conseguente messa in funzione della fontana potrebbe essere visto come segno tangibile di rinnovamento della nostra città e ne costituirebbe un innegabile e apprezzabile biglietto da visita. Non si tralasci, infine -concludono i consiglieri- che la fontana, diventata un ricettacolo di cartacce e immondizia, nello stato di totale abbandono in cui versa attualmente costituisce un serio pericolo per l’incolumità pubblica, soprattutto quella dei bambini”.

 

 

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.