#Barcellona. Grande successo dei Soldi spicci

soldi_spicci_pubblico1Ridere fino alle lacrime. Questo è quello che è accaduto nella serata di ieri a Portosalvo, popolosa frazione del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto, grazie all‘esilarante spettacolo tenuto da Claudio Casisa e Annandrea Vitano, in arte i “Soldi Spicci”, il duo comico ormai molto famoso sul web. L’evento, patrocinato dall’amministrazione comunale e voluto fortemente da don Vincenzo Otera, parroco dell’Oratorio Giovanni Paolo II, rientra negli eventi inseriti nel cartellone estivo dell’estate Portosalvese. Tanta la gente presente, con la zona antistante l’Oratorio Giovanni Paolo II che ha contenuto a stento la grande massa di gente accorsa per assistere allo spettacolo dei due giovani siciliani. Claudio e Annandrea, grazie alla loro simpatia e umorismo, sono riusciti a conquistare i presenti. Soddisfatto per il successo padre Vincenzo, che ha ringraziato i Soldi Spicci per la

presenza. “Claudio e Annandrea ci hanno aiutato a sorridere. Questi ragazzi per un attimo ci hanno fatto assaporare la bellezza dello stare insieme e del divertimento. Li ringrazio infinitamente”. A margine della manifestazione, Claudio e Annandrea si sono concessi alla nostra redazione ed ecco cosa hanno dichiarato. A Barcellona Pozzo di Gotto per la prima volta, vi aspettavate una simile accoglienza? “In realtà per noi è sempre una sorpresa. Sicuramente siamo molto emozionati. Padre Vincenzo ci ha coinvolti emotivamente, ci ha parlato del posto e della voglia di rinascita che ha, dunque siamo felici si essere venuti qui”. Avete regalato sorrisi e fatto divertire i presenti, forse è la vera cosa che vi rende orgogliosi? “Si, assolutamente!” Come nasce l’idea dei soldi Spicci? “Ci siamo conosciuti nel 2012 in un laboratorio teatrale a Palermo e da allora è stata subito alchimia. L’ispirazione la prendiamo dalla nostra quotidianità, da quello che ascoltiamo e da quello che vediamo ogni giorno”.

Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *