Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

“Ballando il silenzio”, un tuffo nel sogno di Salvatore Arimatea

Domani alle 10 nella Sala Consiliare di Palazzo dei Leoni il CAM, il Centro Artistico del Mediterraneo presieduto da Francesca Barbera, presenterà il film “Ballando il silenzio… un tuffo nel sogno”, diretto da Salvatore Arimatea.

Il lungometraggio, il soggetto e la sceneggiatura sono stati scritti da Salvatore Arimatea insieme a Tosi Siragusa, fa parte del progetto cinematografico “Lei… sola, ballo della solitudine”.

Il film racconta una toccante storia di disagio sociale e solitudine ambientata nel travolgente mondo del tango. Il cast, in gran parte presente alla conferenza stampa, è composto da grandi e noti interpreti del panorama cinematografico tra cui Sandra  Milo, Tony Sperandeo, Marina Suma, Fioretta Mari, Mario Opinato, Christian Gravina, Gaetano Lembo, Elisa Franco e Francesca Ferro.

Al lungometraggio hanno partecipato anche due tangueri di fama internazionale come Marcelo Alvarez e Sabrina Amato e Benedetta Lauricella, dell’Associazione Italiana Persone Down sezione di Milazzo, per la prima volta sullo schermo.

“Ballando il silenzio” è prodotto dal CAM in collaborazione con la sezione di Milazzo dell’Associazione Italiana Persone Down presieduta da Vittorio Cannata, con la partecipazione del Centro Studi Diodoro presieduto da Tonino Brancato e con il Patrocinio dell’Assemblea Regionale Siciliana e dei Comuni di Montagnareale e Terme Vigliatore.

A sostenere l’evento anche il Comune e la Provincia Regionale di Messina, l’Università “La Sapienza” di Roma, il Corpo di Polizia Municipale di Messina, Confcommercio Italia, la Federazione Moda Italia, l’Ordine dei Medici di Messina, l’UNAC di Messina, le associazioni “Doble A Tango”, “Il Sipario” e “Performance Creation Danza e Teatro”.

Le riprese inizieranno a settembre e si girerà nei luoghi più suggestivi della nostra Provincia. Tra questi, Montagnareale e Terme Vigliatore, dove saranno ambientate scene con numerose comparse e figuranti locali.