Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Autorità Portuale dello Stretto, consultazione pubblica per il Piano triennale 2020-2022

MESSINA. Consultazione pubblica sul Documento Programmatico che sarà alla base del nuovo Piano operativo triennale 2020-2022. Ad avviarla l’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto. Il documento è stato pubblicato sul sito internet dell’Ente all’indirizzo http://www.porto.messina.it/news/news-generali/2020/06/19/consultazione-pubblica-sul-documento-programmatico-alla-base-del-nuovo-piano-operativo-triennale-2020-2022-411/ e contiene le principali indicazioni delle strategie di sviluppo delle attività portuali e logistiche che il presidente Mario Paolo Mega intende perseguire nel prossimo triennio e rappresenta la base di confronto e discussione con tutti gli stakeholders del territorio. Per evitare di costruire un Piano operativo poco realistico e sganciato dal contesto del territorio e dalla programmazione degli Enti locali e delle Regioni che hanno interessi sui porti del sistema, il presidente dell’Authority ha deciso, d’intesa con il Comitato di Gestione, di avviare un percorso di confronto, sin dalla fase di costruzione del documento, aggiuntivo rispetto ai passaggi approvativi previsti dalla legge. Gli obiettivi strategici posti alla base del primo POT dell’AdSP dello Stretto e a cui si ritiene dovranno essere finalizzate tutte le azioni operative da sviluppare saranno: un’infrastrutturazione sostenibile; l’eccellenza operativa; l’alleanza con i territori; l’affidabilità istituzionale; la trasformazione digitale ed il posizionamento sui mercati. Il documento programmatico propone poi un elenco, indicato come non esaustivo, di temi che dovranno essere oggetto della consultazione pubblica e del confronto con le Istituzioni del territorio. Alcuni di essi dovranno riguardare una visione a breve e medio termine, come il traghettamento passeggeri e merci sullo Stretto, il Crocierismo, la ZES, l’integrazione intermodale, la riqualificazione della Zona Falcata e dell’area della Fiera a Messina, i collegamenti con le Isole Eolie. Altri invece riguardano azioni strategiche di lungo termine e contemplano il completamento del nuovo assetto per il traghettamento sullo Stretto, la rifunzionalizzazione dei porti di Milazzo, Reggio Calabria e Villa San Giovanni, lo sviluppo di infrastrutture logistiche retroportuali e la valorizzazione dei waterfront portuali. I cittadini, le forze politiche, le rappresentanze sindacali e imprenditoriali e della cittadinanza attiva sono invitati a far pervenire alla mail dedicata consultazioni@porto.messina.it proprie osservazioni e proposte al fine di acquisire elementi ulteriori di conoscenza utili alla formazione del documento finale. “Si tratta di uno dei principali documenti di programmazione strategica dell’Ente e, di fatto, può essere considerato il programma di mandato mio e del Comitato di Gestione – dichiara Mega. Ho ritenuto doveroso e proficuo attivare, prima dell’approvazione definitiva del POT da parte del Comitato di gestione, un percorso di ascolto di tutti i possibili portatori di interesse, convinto che ciò potrà consentire a me ed ai colleghi del Comitato di Gestione di effettuare scelte più oculate e soprattutto orientate a rendere ancora più competitivo il sistema portuale dello Stretto e i servizi ad esso connessi”.