Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Un successo la VI Sagra della Ciauna a Valdina

MESSINA. Dopo quasi 10 anni, nel comune Valdina, è andata in scena una due giorni ricca di eventi per la “VI Sagra della Ciauna”, dolce pasquale tipico della zona. L’iniziativa ha avuto il chiaro intento di diffondere la conoscenza, anche oltre il ristretto circondario,  di una specialità gastronomica che racchiude la tradizione di una comunità e il benessere dei sapori autentici. La manifestazione, voluta fortemente dall’Amministrazione comunale di Valdina, ha unito grandi e piccini, oltre che numerosi ospiti, in una celebrazione delle bellezze del territorio e della tradizione pasquale della Ciauna. Una due giorni (4 e 5 maggio) nel rispetto di una tradizione non solo gastronomica, che è insieme consapevolezza del passato e volano per il futuro, nel segno di un dolce tipico la cui diffusione rappresenta senz’altro, oltre che motivo di orgoglio per l’intera comunità di Valdina, anche opportunità economica da coltivare.

Tra i momenti più intensi della manifestazione, il 1° Premio di poesia e narrativa “Città di Valdina”, che ha visto gli alunni della scuola primaria e secondaria del comprensivo “D’Arrigo”, coordinati dalla Dirigente Laura Cappuccio,  premiati da una giuria composta dai Poeti dell’Accademia  di Sicilia, alla presenza del Sindaco Nino Di Stefano, del vice sindaco Adele Danzè e degli assessori Francesco Marchetta e Nino Di Stefano.

Il concorso era riservato agli alunni delle classi IV e V della primaria e della secondaria di I grado frequentanti il plesso “Giovanni Paolo II” di Fondachello Valdina. I giovani studenti hanno partecipato presentando una o più opere ispirate ai temi della cultura siciliana. Il premio speciale, istituito nell’ambito della manifestazione alla memoria della signora Francesca Costanzo, già assessore del Comune di Valdina prematuramente scomparsa, è stato vinto da Giovanna Ginevra Basile, alunna di terza media con la poesia “Il paradiso degli Dei”.

La manifestazione si è svolta grazie al contributo della Pro Loco di Roccavaldina, dell’associazione “L’Aquila” di Valdina e la partecipazione di “Slow Food Valdemone”, il cui rappresentante Saro Gugliotta ha condotto una serata di approfondimento proprio nell’Aula consiliare sulla preparazione delle Ciaune, unendo, alla presenza di un qualificato pubblico, e con l’ausilio di alcune volontarie, cenni di storia e profili relativi alla semplice bontà degli ingredienti di un dolce semplice e dal gusto impareggiabile.  A seguire, grande successo nella serata di domenica 5 ha avuto anche  il percorso enogastronomico allestito lungo le vie del centro storico, allietato dallo spettacolo itinerante dei “Sesta Marcia”; nelle aree appositamente allestite lungo il suggestivo percorso, che ha visto anche l’apertura dell’antico frantoio, l’esposizione prodotti artigianali e manifatturieri e varie aree food, si sono esibiti, tra gli altri, la violinista Monica Mancuso, il musicista valdinese Antonino Eze Cuscinà e  Vittorio Notarnicola con la sua chitarra.

Un successo la VI Sagra della Ciauna a Valdina
Un successo la VI Sagra della Ciauna a Valdina
Un successo la VI Sagra della Ciauna a Valdina
Un successo la VI Sagra della Ciauna a Valdina
Un successo la VI Sagra della Ciauna a Valdina

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.