Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Attualità. Rimpatriata a 40 anni dal diploma per gli ex alunni dell’I.T.I.S. di Barcellona

Nella serata di ieri, presso un noto locale di Milazzo, si sono riuniti, a quarant’anni dagli esami di maturità, i periti  elettrotecnici dell’I.T.I.S di Barcellona Pozzo di Gotto. Per l’importante occasione hanno risposto presenti Giuseppe Calabrò, Emilio Pellegrino, Giuseppe Buglisi, Salvatore Meo, Lino Ilacqua, Domenico Aricò, Giovanni Costa, Franco Donnina, Giuseppe La Malfa, Antonino Foti, Angelo Scuderi, Ingegnere Tommaso Faranda, Felice Giunta, Michele Ferullo, Orlando Sottile, Santo Gatto, Marco Iannello, Giovanni Mazzeo.

Ogni anno si diceva sempre la stessa cosa: “dobbiamo vederci, dobbiamo passare una serata assieme”. Poi tutto svaniva nel nulla.

Quest’anno, invece, tutto è stato diverso. Si è cominciato con i primi contatti telefonici, con il passa parola, con Facebook e con  WhatspApp, per giungere alla serata di ieri, data in cui gli studenti si sono rivisti. Inutile nascondere l’emozione dei primi momenti, i primi interscambi di indirizzi e di numeri di telefonici e le consuete foto di gruppo. Si sono presentati tutti eleganti, con capelli grigi e qualche piccola ma affascinante ruga in più, festosi ed emozionati, ma con lo stesso entusiasmo e voglia di vivere di quando erano studenti. Nel corso della serata poi l’allegria ha preso il sopravvento, con la consueta “grande bouffe”, senza risparmio di libagioni. Giunta l’ora dell’arrivederci, tutti si sono detti veramente soddisfatti per essere, come per magia, tornati tra i banchi di scuola.

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.