Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Attualità. Il 24 marzo la presentazione del Progetto Salute nei locali della Fondazione Lucifero a Milazzo

Fiocco verde in casa Movilife! Nasce il nuovo “Progetto Salute”. Domenica 24 marzo, alle 11.30, nei locali della Fondazione Lucifero, si parlerà di
cura e prevenzione e di come mantenersi in salute e risolvere le sofferenze che il corpo manifesta in
maniera efficace e definitiva. Durante il mercato di Gigliopoli, accompagnati dallo show-cooking di Maria Grazia, “Cuoca per Natura”,
verrà presentato “Movilife Progetto Salute”, che fa capo al gruppo di lavoro formato da Rosario Pizzurro,
Osteopata D.O. M. R.O.I. e Lydia Oliva, Counselor in Nutrizione e Comportamento Alimentare e Peer
Counselor in allattamento. Lo studio Movilife apre i battenti nel 2012, occupandosi già di salute con un approccio prettamente fisico
indirizzato alla cura dell’equilibrio posturale, ma con l’obiettivo già ben chiaro di impegnarsi per il
benessere delle persone a 360 gradi.
Una prima evoluzione si ha nel 2014 con l’introduzione della visione osteopatica, che sposta gli orizzonti del
concetto di cura della persona e amplifica il potenziale di trattamento avvicinandosi ancor più alla causa del
problema, data la consapevolezza che in molti casi non risulta sufficiente trattare solo “l’involucro postura”. Nella ricerca sempre più attenta delle cause reali che portano alla sofferenza, nasce nel 2017 l’esigenza di collaborare con altre figure professionali che sposino l’obiettivo comune di non soffermarsi al sintomo; il
fine è offrire approcci terapeutici più efficaci e più brevi e mettere la persona in condizione di riconoscere
e risolvere il disequilibrio in tempo perché questo non sfoci in patologia.
Questa crescita si realizza nel 2019 con la nascita di “Movilife Progetto Salute”.
“L’esperienza ci ha portato a considerare la salute come un equilibrio fra i sistemi del corpo che – dichiarano i promotori dell’iniziativa – se sbilanciati, pongono i presupposti per la sofferenza. In alcuni casi l’organismo possiede in sé tutti i mezzi per risolvere grazie alle sue capacità omeostatiche; in
altri casi ha bisogno di un supporto esterno perché questo avvenga”.
Con “Movilife Progetto Salute” si mette a disposizione un metodo che valuta la persona nella sua globalità
cercando di cogliere quale dei sistemi non permette il ritorno spontaneo alla salute. Una volta individuato
l’anello debole si aiuterà la persona a ottenere nuovamente le capacità necessarie a tornare in equilibrio e
quindi mantenere lo stato di salute.
L’obiettivo è quello di accogliere le persone per costruire insieme un percorso che sia, oltre che di
guarigione, anche di consapevole mantenimento della salute e del benessere.
Durante l’incontro del 24 marzo si parlerà di come il comportamento alimentare possa fare la differenza
nel mantenimento di un buono stato di salute. Verranno inoltre spiegata come un’alimentazione non adeguata possa
portare a sovraccaricare gli organi della digestione e come questo possa essere responsabile dell’insorgere di dolori comuni e spesso ricorrenti come sciatalgie, cervicalgie e ma di testa.
Il tutto sarà accompagnato da uno show cooking che mostrerà sul piano pratico come sia possibile gestire
con facilità un pasto sano, bilanciato e gustoso.
Lo studio Movilife ha sede in Via Risorgimento 70 a Milazzo.
Contatti:
Rosario Pizzurro 3203607026
Lydia Oliva 3703103582

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.