Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

ATO3 e Messinambiente, la Barrile richiama all’ordine il Ragioniere Generale

Il neo Ragioniere Generale Nino Cama

Troppi ritardi nella presentazione dei conti di ATO 3 e Messinabiente e la presidente del Consiglio comunale Emilia Barrile bacchetta il neo Ragioniere Generale Nino Cama, ricordandogli la promessa fatta in Aula quando era ancora il dirigente responsabile dei rapporti con le società partecipate del Comune di Messina.

In una nota trasmessa oltre che a Cama anche al vicesindaco Guido Signorino e al presidente della I Commissione consiliare Franco Mondello, la Barrile ha sottolineato che

“facendo riferimento a quanto assicurato dal dirigente Antonino Cama nella seduta del Consiglio comunale dello scorso 22 agosto, nella quale si dichiarava disponibile a fornire tutte le informazioni necessarie ed inerenti i conti delle aziende partecipate, si richiede con cortese sollecitudine l’acquisizione degli atti relativi ai debiti fuori bilancio delle società partecipate MessinaAmbiente e Ato Me 3″.

Nella nota la presidente Barrile ricorda che “l’acquisizione di tale documentazione è fondamentale per delineare un quadro reale e dettagliato della situazione finanziaria in atto e che ulteriori ritardi comporteranno inevitabilmente un aggravio dei tempi per la valutazione da parte dei consiglieri degli atti e la conseguente deliberazione consiliare di cui in oggetto”.