Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

ATM e cantieri di servizio, l’ORSA: “Una follia”

Michele Barresi, delegato regionale Orsa Trasporti

E sui cantieri servizio scoppia la prima grana. “Quando ho visto che il Comune prevede un progetto anche per alcuni servizi propri del personale ATM sono rimasto di sasso -spiega Michele Barresi, delegato regionale Orsa Trasporti. Non riesco a parlare con il vicesindaco Guido Signorino per avere chiarimenti sulla vicenda, che è una follia.

Se è necessario coinvolgere i lavoratori dei cantieri di servizio finanziati dalla regione Sicilia, allora abbiamo ragione noi e non è vero che nell’Azienda Trasporti ci sono esuberi”.

Attivati dalla Giunta Crocetta a fine luglio per dare una risposta ai disoccupati siciliani, i cantieri di servizio daranno lavoro per tre mesi a 20 mila disoccupati siciliani, 800

dei quali a Messina.

Impegneranno centinaia di lavoratori tra i 18 ed i 65 anni non compiuti e residenti nel Comune da almeno sei mesi. Il 50% degli addetti dovrà avere tra 18 e 36 anni, il 20% tra i 37 ed i 50 anni, un altro 20% saranno gli ultracinquantenni ed il restante 10% sarà equamente suddiviso tra disabili e immigrati residenti da almeno 6 mesi nel territorio del Comune ed in possesso della carta di soggiorno.

“Non vorrei che anche questa amministrazione ricadesse invecchi errori -aggiunge Barresi-sprecando risorse da impiegare in maniera più produttiva. La pianta organica dell’ATM prevede già figure per lo svolgimento delle mansioni indicate in uno dei cantieri di servizio (controllo e vendita) e per di più si tratta dei contrattisti part-time, che dovrebbero essere assunti o quanto meno avere un aumento delle ore. All’ATM servono autobus e vetture del tram, poi si può parlare di tutto il resto”.