Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Assunzioni ex Servirail, in tre restano fuori

Salvatore Nunnari, mentre parla con la nostra redazione

“Non è vero che ci hanno assunti tutti. I giornali non dicono la verità”. A dichiararlo con la disperazione di chi pensa di avere perso per sempre il proprio futuro è Salvatore Nunnari, 32 anni, ex dipendente Servirail.

Alcuni giorni fa gli ultimi lavoratori sono stati assorbiti dalla Ecoindustria. Tutti tranne Salvatore Nunnari ed altri due colleghi. Per loro non c’è stata alcuna assunzione.

“In questo momento ho un procedimento penale in corso -spiega Nunnari- e per questo mi hanno tagliati fuori. Però non è giusto, perché non c’è ancora nulla di definitivo e ho gli stessi diritti dei nostri ex colleghi. Perché loro sì e io no?”.

Parla con foga e con rabbia Salvatore Nunnari,

ritiene di esser stato defraudato della possibilità di costruirsi un futuro e non ci sta. Gli chiediamo di spiegarci con calma la sua storia.

“Io ho un processo in corso perché una sera sono uscito con un mio amico -racconta. Poi gli hanno rubato l’auto e quando l’hanno ritrovata c’era la mia patente perché mi era caduta mentre eravamo insieme ed hanno pensato che il furto l’avessi commesso io. Quando ci sarà il processo il mio amico verrà a testimoniare a mio favore, ma intanto risulta un procedimento penale aperto.

Avendoci tagliato fuori dalle assunzioni con le due ditte che hanno assorbito tutti i nostri compagni di lavoro, ci hanno lasciato in uno stato di disperazione. Io mi arrangio come posso, in questo momento faccio l’imbianchino, ma tutti e tre abbiamo diritto ad essere assunti esattamente come tutti gli altri. Scrivetelo che non ci hanno preso, perché non è vero che la vertenza Servirail si è chiusa. Almeno per noi tre”.