Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Arte. Palermo Pride 2018: si comincia con la mostra “Human Landscape” dell’artista americana Catherine Opie

PALERMO. Tutto pronto per la mostra che darà il via ai lavori per il Palermo Pride 2018. Ai cantieri Culturali della Zisa a partire dal 31 maggio alle 18.30, e fino al 15 luglio, la mostra Human Landscape con le opere dell’artista americana Catherine Opie. La mostra è curata da Antonio Leone e Andrea Ruggieri e parocinata dal Comune. “È la mostra di una delle più grandi fotografe contemporanee che, a partire dalla sua soggettività lesbica, studia le relazioni

tra società mainstream e identità sessuali marginali – commenta Massimo Milani, coordinatore del Palermo Pride – una prospettiva di studio perfettamente in linea con il tema DE*GENERE che ci porterà a esaminare e sviscerare il discorso dentro e fuori dai generi, non trascurando lo status di soggettività degenerata/degenerante in esso implicito”.

Con un approccio a metà tra il concettuale e il documentario, Opie utilizza strumenti a lei familiari quali il ritratto, la foto di paesaggio o gli scatti in studio, per catturare le singole identità, siano pur ritratte all’interno di una coppia, di una famiglia o di aggregazioni sociali più complesse, rivelandone in punta di piedi le biografie, che diventano tessere di una stratificata rappresentazione della società del nostro tempo.