Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Arriva il freddo, copriamoci per favore

Ottobre è alle porte e così anche gli ultimi vacanzieri dovranno rimettersi a lavoro o tornare in grigie aule poco accoglienti. E’ arrivato anche il freddo a sottolineare il cambio di stagione e di abitudini, quindi mettiamo mani all’armadio e iniziamo a prendere gli indumenti più avvolgenti.

Mi raccomando di assecondare il tempo e di non fare le rivoluzionarie continuando ad indossare capi eccessivamente leggeri perché in questo caso oltre al difetto modaiolo incorrereste anche nei primi malanni!

Come quello di altri sfortunati, il mio rientro all’università è stato più o meno traumatico essendo iniziato con un esame. Ma non tutti i mali vengono per nuocere, perché l’esperienza mdi ha fornito il materiale per questo pezzo..

A cosa mi riferisco? Agli adorati fashion killer, ovvio! Iniziamo subito quindi con la descrizione del tanto atteso ESEMPLARE 2.

Che, forse incerta se affollare la mente con nozioni diverse da quelle immagazzinate per l’esame o magari solo indecisa se l’inizio degli impegni universitari comportasse l’effettivo inizio della stagione invernale, ha deciso di mettere insieme un outfit che comprendesse un po’ di tutto, giusto per non sbagliare.

La parte superiore del corpo era stata scelta in rappresentanza della stagione primaverile: una maglia mezze maniche bianca, priva di qualsiasi dettaglio (la divisa a righe dei carcerati ha più carattere…).

Dal bacino in giù, fluo

e privi di forma definita, i pantaloni di felpa fuxia, probabilmente nati come indumento da notte ma orgogliosamente portati anche di giorno dal nostro esemplare. Sono la scelta della nostra fashion killer come degni rappresentanti della stagione invernale.

Ed infine arriviamo al punto forte del nostro Killer Outfit di oggi con le scarpe … e che scarpe.

Le immancabili infradito da spiaggia, che per l’appunto solo in spiaggia dovrebbero essere indossate essendo classificabili più come ciabatte che come scarpe.

Devo ammettere di essere contraria in generale alla possibilità di indossare scarpe “ciabattose” in luoghi di studio o lavoro, perché non lo trovo adeguato. Questa ovviamente è solo la mia opinione, ma nel caso delle infradito da spiaggia utilizzate come scarpe a tutti gli effetti non c’entra ciò che penso io o meno, è una questione di moda e di buon gusto.

Quindi concludo dicendo: “attenti a voi miei cari, perché vigilerò attentamente per cogliere ogni misfatto modaiolo e ricordate: “Mind the gap”!