Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Arrestato pusher, sequestrate droga, munizioni e una pistola

Rocco Riggio

E’ Rocco Riggio il pusher che la notte scorsa gli uomini della Squadra Mobile hanno colto sul fatto mentre spacciava. Messinese,  41 anni, con diversi precedenti penali alle spalle, Riggio dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di arma comune da sparo e di munizioni e di ricettazione.

Ieri sera, gli uomini della Questura di Messina hanno notato un via vai di ragazzi che entravano e uscivano dalla casa dell’uomo, a Santa Lucia sopra Contesse.

Hanno aspettato l’uscita di uno dei clienti del pusher e quando quest’ultimo ha aperto la porta sono entrati, nonostante il tentativo di Riggio di resistere.

La perquisizione dell’appartamento ha consentito di recuperare 190 grammi di cocaina, due bilancini di precisione con ancora tracce di stupefacenti, sostanza per tagliare la droga e il

materiale per confezionare le singole dosi da vendere.

Trovati anche una pistola calibro 6.35 con le munizioni e mille 800 euro in banconote di diverso taglio, probabilmente provento dello spaccio.

Su disposizione del sostituto procuratore Diego Capece Minutolo, il pusher è stato condotto nel Carcere di Messina Gazzi.

Intanto sono ancora in corso accertamenti per stabilire la provenienza dell’arma sequestrata.

Durante la stessa operazione, gli agenti della Squadra Mobile hanno identificato tre giovani, due uomini ed una donna, che avevano appena acquistato lo stupefacente, e contestato loro la relativa violazione amministrativa.

La cliente del Riggio e un’altra donna presente in casa al momento dell’arrivo dei poliziotti sono state denunziate per favoreggiamento reale e personale, perché hanno continuato a negare l’evidente attività di spaccio.

Nell’ambito dei servizi di prevenzione, ieri mattina sono stati sequestrati 850 grammi di marijuana. La droga è stata recuperata all’interno di una intercapedine che costeggia una palazzina del Fondo Lauritano nel rione Giostra.

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.