Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Antibiotici killer

Prendere gli antibiotici in casi non necessari non porta benefici. Al contrario, espone il nostro organismo al rischio di sviluppare la resistenza agli antibiotici, una delle minacce più temibili per la salute pubblica.

Gli antibiotici uccidono i batteri, non i virus”. Inutile quindi prenderli quando si tratta di mal di gola e influenza, perché gli antibiotici  non incidono 9 volte su 10 sui virus che provocano il mal di gola e 10 volte su 10 sui virus che causano l’influenza. Prenderli in questi casi, dunque, è totalmente inutile, anzi, addirittura pericoloso, perché si contribuisce a rendere il nostro organismo antibiotico-resistente.

In pratica, si indebolisce inutilmente la capacità degli antibiotici di lavorare contro le infezioni quando ciò

diventa invece necessario, perché si consente ai batteri di sviluppare resistenza a questi farmaci.

Non a caso, il numero di pazienti infetti da batteri resistenti  è in aumento e  la resistenza agli antibiotici rappresenta una delle minacce più temibili per la salute pubblica. L’autoprescrizione, in particolare, è diventato uno dei fenomeni più preoccupanti. Per questo ribadire che questi prodotti devono essere presi solo su prescrizione del medico e spiegarne le ragioni diventa sempre più importante.

Si tratta di una questione che riguarda tutti, da coloro che chiamati ad impostare le politiche e le strategie di sanità pubblica a coloro che devono portare avanti la ricerca, da coloro che producono e distribuiscono gli antibiotici a coloro che li prescrivono e li usano.

Per contattare il dottor Di Prima, farmacista e naturopata, potete scrivere a: anticospeziale@virgilio.it