Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Anche a Messina il Processo Civile Telematico, al via la formazione

“Deposito Telematico obbligatorio”. Questo il tema dell’incontro che si è tenuto al Cinema Apollo in una salata affollatissima e alla presenza del presidente del Tribunale di Messina Antonino Totaro, del presidente dell’Ordine degli Avvocati Francesco Celona, del magistrato delegato al PCT Ugo Scavuzzo e del vice presidente dell’Ordine degli Avvocati e Responsabile del PCT a Messina Vincenzo Ciraolo.

Gli avvocati del foro messinese, tra dubbi paure e scetticismo, hanno avuto modo di vedere con i propri occhi quella che sarà la loro professione virtuale a partire dall’1 luglio 2014.

Diversi gli interventi. Antonio Bertè, responsabile del CISIA Messina, ha spiegato mostrando alcune slide, le modalità con le quali avvengono le comunicazioni e le trasmissioni telematiche tra avvocato e Cancellerie, mentre  il responsabile del settore informatico della casa editrice Giuffrè Giuliano Mariottini, ha dimostrato

nel suo aspetto pratico il funzionamento del Processo Civile Telematico sin dalla confezione dell’atto telematico, passando per la firma digitale e giungendo all’invio della busta telematica alla cancelleria del Tribunale di competenza, il tutto con semplificazione di tempi e di risorse.

L’incontro di oggi dà il via a una serie di incontri organizzati in collaborazione con il Consiglio dell’Ordine di Messina dalla Giuffrè Messina e curati da Marisa Volpini, agente Giuffrè a Messina e moglie del compianto Giovanni D’Arenzo, anche lui agente Giuffrè a Messina stimato da tutto il foro, come il fratello Rosario, delegato per gli aspetti commerciali nella città dello Stretto.

Gli incontri proseguiranno con cadenza settimanale e vedranno quali docenti-formatori tre avvocati del Foro di Messina; Gianfranco Giacobbe, Daniela Raco e Antonio Tesoro, che si occuperanno di istruire e formare all’avvio e all’utilizzo del Processo Civile Telematico i colleghi che vorranno partecipare. Per iscriversi è necessario contattare la Giuffrè Messina.