Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Amministrative in Sicilia, Crocetta pronto a spostare la data

Il presidente della Regione Rosario Crocetta

Quando si andrà a votare per le amministrative in Sicilia? E’ caos sulla data. Il Ministero dell’Interno aveva fissato i giorni del 26 e 27 maggio, ma la Sicilia andrà alle urne il 21 e 22 aprile, in anticipo rispetto al resto dell’Italia, come annunciato dal capo della segreteria tecnica della Presidenza della Regione. L’eventuale ballottaggio si terrebbe quindi il 5 e 6 maggio successivi.

Non sono mancate le polemiche per quest’anticipo, ma il presidente Crocetta ha già chiarito di essere  pronto a ridiscutere con l’ARS la data qualora i partiti dovessero porre questa necessità.

“Ero completamente stanco del fatto che c’era un sistema politico che mi chiedeva di fissare la data delle amministrative -ha spiegato Crocetta. Non lo avevo fatto visto che lo ritenevo inopportuno in campagna elettorale”. Ma le speculazioni in corso in questi giorni lo hanno portato a decidere una data.

“Il

concetto  -ha precisato Crocetta – è che il governo non prevede l’abolizione delle Province in Sicilia. Noi faremo più di Monti, nel senso che faremo spending-review sulle Province”.

Per alcuni deputati è un fatto positivo, un modo per evitare gravi disservizi e per tornare a dare alle Province il ruolo di ente intermedio e permettergli di ripartire. Secondo Forzese (Lista Crocetta) chi si oppone a questa scelta è legato a logiche della vecchia politica. I siciliani invece aspettano risposte concrete.  “Chi sta con Crocetta deve sposare in pieno le idee rivoluzionarie che sono il perno del progetto politico”.

L’opposizione invece punta il dito sulle difficoltà a Palazzo dei Normanni, invitando il presidente siciliano a garantire la possibilità di lavorare in modo puntuale all’Ars, piuttosto che anticipare la tornata elettorale un mese prima rispetto al resto d’Italia. Secondo Germanà (Pdl) infatti “è impensabile far coincidere le elezioni amministrative con un periodo così impegnativo e denso di iniziative dal punto di vista dei lavori e dei provvedimenti in discussione all’Ars”.

Non resta che vedere se la chiamata alle urne rimarrà fissata a fine aprile o se ci saranno altre sorprese.

Valentina Guerrera

Siciliana trapiantata a Roma da un po’ di anni. Si occupa di comunicazione, in particolare ufficio stampa e digital pr, in ambito istituzionale e politico. La passione per la sua terra e per il buon cibo l'ha portata a creare, in società, "Agromobile - La mappa del gusto", un portale per scoprire la Sicilia attraverso le sue eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche. Divoratrice di libri, instancabile praticante di yoga e viaggiatrice quanto più possibile. Per Sicilians segue da Roma i politici locali.