Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Ambulanti messinesi nel mirino dei Vigili urbani: minacce e tensione in viale Europa e via La Farina

MESSINA. Pesanti minacce, grida e momenti di grande tensione stamane in via La Farina e viale Europa. A far scattare il caos un blitz dei Vigili urbani, guidati dal commissario Giovanni Giardina, sugli ambulanti abusivi. Gli ambulanti erano sì in possesso della licenza, hanno confermato i Vigili, ma in quanto itineranti non possono occupare il suolo pubblico, quanto meno in modo permanente. La legge c’è, dicono i Vigili, e nonostante la terribile situazione di crisi va rispettata. Stando a quanto rilevato dalla Polizia municipale vi erano ben 5.000 chili di merce sistemati nelle cassette ed esposti in bella mostra non solo sui furgoni. Un tratto di marciapiede, fra l’altro, era invaso da frutta e verdura al punto che ne era ostruito il passaggio a eventuali pedoni. La legge, dicono i Vigili, c’è e nonostante la terribile condizione di crisi va rispettata. I venditori però non hanno reagito bene alla presenza delle Forze dell’ordine. Alcuni, colti dalla rabbia, hanno anche gettato sull’asfalto la loro mercanzia. Il momento è difficilissimo, gli ambulanti dichiarano di essere allo stremo e si dicono perciò pronti ad azioni eclatanti. Uno di loro, in particolare, sostiene vi sia un vero e proprio accanimento su di lui da parte del commissario Giardina. In più occasioni, sostiene, il funzionario lo avrebbe “perseguitato” con verbali, multe, sequestri di merce e denunce. L’ambulante in questione ha poi verbalmente aggredito Giardina e sostenuto che giusto questa mattina non stava lavorando. Ha detto di essersi recato sul posto solo perché aveva prestato il suo camion a un cugino il quale, in cambio del favore, voleva regalargli due pacchi di merce.

blitz ambulanti