Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Allarme eternit a Bisconte, Cacciotto: bonifica e video sorveglianza

Ancora un appello per bonificare il villaggio Bisconte dall’eternit e per installare un impianto di video sorveglianza. Quelli precedenti sono rimasti senza risposta e il consigliere UDC del III Quartiere Alessandro Cacciotto ci ha riprovato oggi con una nota inviata all’assessore all’Ambiente Ialacqua, all’ASP 5 di Messina, alla Polizia Municipale, all’ATO ME 3 e a Messinambiente

“L’area di Bisconte, per intenderci quella che circonda il campo da calcio Marullo adiacente il plesso scolastico elementare-materno, è avvolta nel degrado più assoluto -denuncia Cacciotto. Uno scenario inquietante, ma soprattutto pericoloso sotto il profilo igienico-sanitario.

Un vero e proprio agglomerato tossico, a causa soprattutto della presenza di accatastamenti di lastre di eternit, alcune delle quali parzialmente frantumate. Purtroppo, siamo ancora ben lontani da un minimo grado di civiltà e di rispetto dell’ambiente che inevitabilmente si riversa poi sulla salute di tutti.

La presenza di eternit è l’allarme maggiore per le ben conosciute conseguenze, ma l’orrore ambientale è tuttavia completato da rifiuti, da suppellettili  di ogni genere condito dalla presenza di topi che tranquillamente passeggiano indisturbati.

L’area è frequentatissima da bambini, per la presenza sia della scuola nonché del vicino campo sportivo. Non si può e non si deve rimanere certamente impassibili di fronte a questo agghiacciante scenario. Urgono interventi urgenti di bonifica, ma anche di prevenzione e repressione verso un siffatto modo di agire, verso coloro che senza mezzi termini si possono definire“criminali ambientali”.

Cacciotto ribadisce quindi la necessità non solo di bonificare l’area, ma anche di attivare azioni di prevenzione e repressione, che dovrebbero essere affiancate da un sistema di video sorveglianza.