Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Al Vittorio Emanuele la mostra “Io non Uso, RI-USO!”

“Creativity is contagious. Io non Uso, RI-USO!”. Questo il tema della mostra organizzata dall’assessorato all’Ambiente in occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che sarà inaugurata venerdì prossimo alle 19 al teatro Vittorio Emanuele.

L’evento, realizzato in collaborazione con il gruppo “4 design”, composto dagli architetti Amelia Lamberto, Alessandro Spinnato, Pierlidia Ruggeri e Filippo Bonina, l’Associazione “Iconos” e l’artista Cecilia Caccamo, è patrocinato dal Comune di Spadafora, dalle associazioni “Rifiuti Zero”, “Eco-recicling”, CEA Messina, Onlus Ecomed, dall’Ordine Architetti, Fondazione Architetti, INBAR (Istituto Nazionale Bio Architettura), il Cesv (Centro Servizi per il Volontariato di Messina), “Ricicliamo Messina” e “Futuro eco-sostenibile”.

Saranno esposti oggetti di design autoprodotto e installazioni artistiche realizzate con materiali di recupero riutilizzati e reinterpretati esteticamente e funzionalmente da designer e artisti.

Prenderanno parte alla mostra con l’esposizione di propri lavori anche gli studenti dei licei artistico-scientifico e scuole medie “Annibale Maria di Francia – Spirito Santo”, “Ernesto Basile” e “Guttuso” di Milazzo e l’istituto d’arte di Spadafora.

Durante l’iniziativa sarà presentata inoltre una sezione “Progetti Sostenibili” illustrati durante l’evento Archinotte 2013. Tre gli obiettivi di “Creativity is contagious, Io non USO,

RI-USO”:  sono sensibilizzare il pubblico alle tematiche trattate attraverso la conoscenza del lavoro creativo di designer e artisti operanti sul territorio locale e non, diffondere la cultura del riuso e dell’eco-sostenibilità e mettere a confronto progetti e idee creando uno scambio culturale tra architetti, designer, creativi, operatori del settore e pubblico interessato.

Il ri-uso impedisce che materiali di scarto e oggetti dismessi diventino rifiuti. A livello globale è sempre più grande la consapevolezza che tutto quello che scartiamo o buttiamo può diventare risorsa e bene comune. Quando ri-uso e creatività si incontrano danno vita a molteplici forme espressive grazie alle quali, i materiali di riciclo sono reinterpretati e gli oggetti, la cui funzione originaria è ormai esaurita, acquistano un nuovo valore d’uso.

Una creatività al servizio dell’ambiente, che toglie l’enorme carico di rifiuti e offre nuove occasioni all’interpretazione progettuale. Nel corso dell’evento si terranno conferenze e dibattiti aperti anche alle scuole di approfondimento sui temi della riduzione dei rifiuti, riuso, recupero, riciclo ed eco-sostenibilità, mettendo a confronto istituzioni, aziende e pubblico nelle diverse realtà territoriali. E’ possibile visitare la mostra tutti i giorni, dalle ore 9 alle 13 e dalle 16 alle 19, tranne lunedì 18, giornata di riposo settimanale.