Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Al via “Get Up Start Up”, l’impresa per i giovani basata sulle idee

“Get Up Start Up” è il nuovo modo di fare impresa, soprattutto quando si è giovani, gli euro scarseggiano e la sola risorsa che abbonda sono le idee.

Il progetto dell’amministrazione Accorinti parte oggi con il primo dei quattro incontri previsti, “Ring”, che si terrà alle 17 al Palacultura Antonello da Messina.

“Le quattro fasi del progetto “Get Up Start Up” -spiegano da palazzo Zanca- stimoleranno le idee e forniranno gli strumenti e le informazioni necessarie per diventare imprenditore.

Il progetto è sttao presentato nei giorni scorsi dall’assessore alle Politiche giovanili Filippo Cucinotta. A coordinare “Get Up Start Up” il consigliere di Cambiamo Messina dal basso Lucy Fenech, che potrà contare sull’aiuto di un gruppo di lavoro composto

da giovani universitari, imprenditori e aspiranti startupper.

“Obiettivo dell’iniziativa -ha sottolineato in quell’occasione l’assessore Cucinotta – è coinvolgere ed entusiasmare i giovani messinesi nel mondo delle start up, il nuovo modo di fare impresa. E’ un progetto a costo zero, che intende offrire ai giovani un’iniezione di fiducia. Il capitale di investimento non è rappresentato da denaro ma dalle idee”.

“Invitiamo i giovani a partecipare e a fare rete -ha aggiunto la Fenech- così le idee si moltiplicheranno e sarà anche possibile diminuire gli ostacoli burocratici. Il mondo delle start up fornisce una chance di lavoro a tutti, iniziando un breve percorso informatico”.

Il secondo appuntamento del progetto (“Wake up”) si terrà il 26 ottobre, il terzo (“Get up”) il 23 novembre e il quarto (“Start up”) il 21 dicembre: tutti alle 17 e sempre al Palacultura.

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.