Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Al via la terza edizione della “Settimana Quasimodiana”

Salvatore Quasimodo

Oggi alle 16, alla Galleria provinciale d’Arte Moderna e Contemporanea, sarà inaugurata la terza edizione della Settimana Quasimodiana. Il tema dominante di quest’anno sarà il rapporto tra Salvatore Quasimodo e il teatro, che il poeta interpretò sia nelle vesti di critico teatrale che come traduttore di opere teatrali.

Ma nel centenario della nascita di Giuseppe Mazzullo, la Provincia regionale di Messina rende onore alla figura dell’artista nato a Graniti nel 1913 e scomparso a Taormina nel 1988 con la mostra retrospettiva “Omaggío a Mazzullo”, organizzata nell’ambito della Settimana Quasimodiana dalla VII Direzione, Servizio cultura della Provincia regionale in collaborazione con la Soprintendenza BB.CC.AA. di Messina, la Fondazione Mazzullo di Taormina e l’Associazione ArtPromotion.

All’inaugurazione della Mostra, che aprirà la Settimana Quasimodiana e avrà luogo presso i locali della Galleria provinciale d’Arte Moderna e Contemporanea, interverrà il commissario straordinario Filippo Romano, i due curatori della mostra Virginia Buda (storico dell’arte che relazionerà sul tema: “L’Arte di Giuseppe Mazzullo”) e il direttore artistico della Fondazione Mazzullo di Taormina, Giuseppe Morgana, che interverrà sul tema ” La Ricerca della Pietra”.

Il percorso espositivo, allestito nelle sale della Galleria tra i capolavori della collezione permanente, ripercorre la storia di Mazzullo attraverso una selezione di sculture, disegni e rari documenti sull’artista.

Le opere esposte, provenienti da collezioni pubbliche e private, riassumono il percorso artistico di Mazzullo proponendo opere scelte in bronzo, terracotta, legno,

pietra lavica e granito che vanno dagli anni ’30 agli anni ’80, tra cui una delle sue opere piu significative, “Trinacria”, che è tra le opere esposte permanentemente in Galleria.

A corollario delle sculture e dei disegni, completano l’allestimento alcuni preziosi volumi che testimoniano l’attività di Mazzullo non solo come scultore ma anche come scrittore, poeta e illustratore. La mostra è corredata da un catalogo curato da Virginia Buda.

Domani, martedì 17 dicembre, alle 17, si terrà una conferenza sul tema “Quasimodo e il teatro”. Relatori Giuseppe Rando, professore ordinario di letteratura italiana dell’Università di Messina, con un intervento su “Salvatore Quasimodo critico teatrale” e Dario Tomasello , docente di letteratura contemporanea dell’Università di Messina, che relazionerà su “Quasímòdo e Quasímodo: Teatralità e Teatro di un Vate Siculo”.

Per l’occasione è stata allestita una mostra documentaria di articoli giornalistici originali provenienti dall’Archivio Quasimodo, che testimoniano l’attività di critico teatrale del poeta dal 1948 al 1959 e che rimarrà aperta fino al 16 gennaio 2014.

Mercoledì 18 dicembre alle 17, concerto di fisarmonica con Giuseppe Gianforte in collaborazionecon il Conservatorio “A.Corelli ” di Messina.

Giovedì 19 dicembre alle 17 il concerto duo di arpe con Alessia Pitali e Antonella Cernuto in collaborazione con l’ Accademia Filarmonica di Messina.

Venerdì 20 dicembre alle 10 incontro con le scuole. Relatore Giuseppe Rando, che parlerà agli studenti di “Valori e disvalori sugli scritti giornalistici di Salvatore Quasimodo”.

La mostra su Mazzullo resterà aperta dal 16 dicembre 2013 al 16 gennaio 2014. Sarà possibile visitarla dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.