Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Agrigento. La Questura è la prima in Italia completamente digitalizzata

Polizia postaleLa Questura di Agrigento è la prima in Italia completamente digitalizzata, l’uso della carta è stato dimezzato e sono diminuiti i costi di gestione.

All’interno della locale Divisione Anticrimine è stata creato un settore denominato Area Digitalizzata Telemachus che provvede a digitalizzare tutti i documenti, i fascicoli e gli atti degli uffici della Questura e dei Commissariati distaccati, che sono poi convogliati presso un archivio virtuale della Polizia di Napoli .

Lo scopo del progetto è quello di risolvere quasi completamente alcune criticità tipiche degli uffici pubblici come il considerevole flusso di corrispondenza in entrata ed uscita, l’accumulo di corrispondenza, la mancanza di spazi disponibili per archiviare i documenti.

L’obiettivo principale è stato quello di eliminare la circolazione interna ed esterna dei documenti cartacei, attraverso la digitalizzazione dell’intero ciclo del documento, al fine di migliorare l’efficienza interna degli uffici, ottenere significative riduzioni dei consumi, dei costi di spedizione e dei tempi di procedimenti. In questo modo, anche cercare un documento sarà più facile e veloce.

Da quando è stato avviato il progetto si è registrato un significativo abbattimento delle spese postali e di invio fax, un risparmio di carta pari a quasi il 50%.

Nei mesi scorsi è stato avviato anche un percorso di sensibilizzazione nei confronti di quelle istituzioni, enti o associazioni, che scrivendo alla Questura di Agrigento, non adottavano ancora l’uso della Posta elettronica certificata o della messaggistica interna certificata.

Si tratta dunque di una rivoluzione informatica, realizzata in pochi mesi, che consente di snellire la burocrazia, di unificare e razionalizzare il protocollo di ingresso della posta, di facilitare la consultazione e l’inserimento dei dati di evitare una notevole mole di lavoro all’archivio generale della Questura, che era costretto a ricercare e conservare tutti gli atti nei fascicoli cartacei.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.